/ Cronaca

Cronaca | 29 marzo 2017, 06:30

I numeri pesanti di slot e sale scommesse nel torinese

I torinesi nel 2015 hanno "dilapidato" un miliardo alle macchinette, mentre in tutto il Piemonte ne sono stati spesi 5

I numeri pesanti di slot e sale scommesse nel torinese

90 miliardi: a tanto ammonta il volume delle giocate in Italia, tra slot, scommesse e videolottery. Di questi lo Stato, nel 2015, ne ha incamerati 8. I torinesi quell'anno hanno "dilapidato" un miliardo alle macchinette, mentre in tutto il Piemonte ne sono stati spesi 5. A fornire questi dati la Guardia di Finanza di Torino, che ieri è stata ascoltata in una commissione specifica sul tema a Palazzo Civico.

Nel torinese sono 6 mila i soggetti operanti nel settore. Di questi 6 sono produttori e 300 gestori di apparecchi di "divertimento ed intrattenimento". Una definizione, quest'ultima, tratta del Testo Unico sulle Leggi di Pubblica Sicurezza, che ben chiarisce quanto la ludopatia non sia considerata ancora un'emergenza sociale.

In provincia di Torino sono 4.522 gli esercenti, dai tabaccai ai bar, che ospitano all'interno delle proprie attività videoslot. 356 le sale gioco riservate ai maggiorenni con videolottery. Mentre le prime danno la possibilità di giocare massimo monete da due euro, le seconde accettano anche banconote. Nel torinese sono 800 i centri scommesse.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium