/ Attualità

Attualità | 13 dicembre 2017, 07:27

Dash Cam per rendere la guida più sicura in città

L’evoluzione tecnologica ci ha regalato soluzioni che hanno migliorato non poco la vita

Dash Cam per rendere la guida più sicura in città

L’evoluzione tecnologica ci ha regalato soluzioni che hanno migliorato non poco la vita. Specie nel campo dei motori dove, passo dopo passo, ci siamo trovati di fronte ad auto sempre più tecnologiche, e quindi sicure. Come ad esempio le telecamere a bordo dell’auto, vero fiore all’occhiello delle nuove vetture che strizzano l’occhio alla tecnologia.

E se si volesse questo vantaggio anche su un’auto usata? No problem, anche in questo caso la tecnologia ci viene in soccorso. Come? Con la Dash Cam, semplice. Per chi non lo sapesse, la Dash Cam è una videocamera da auto e viene utilizzata per registrare la strada, in presa diretta, mentre si guida in città o in autostrada.

Dash Cam, oltre ad aumentare la nostra sicurezza a bordo, ci offre prove da offrire in propria difesa in caso di multe o incidenti stradali. Ma c’è anche chi le punta anche all’interno dell’abitacolo, per fare registrazioni da postare sui social network o per creare dei video da influencer.

La Dash Cam è molto simile ad uno smartphone e si attacca sul parabrezza, in corrispondenza dello specchietto retrovisore, con una semplice ventosa. Grazie ad apposite app sarà possibile collegare l’apparecchio allo smartphone, in modo da avere un supporto capace di riconoscere la corsia stradale, i cartelli con le indicazioni di velocità e perfino le auto davanti, così da avvisare con segnali acustici e visivi quando si rischia di andare fuori strada o di scontrarsi a causa di bruschi rallentamenti.

Come si usa?

Dopo aver fissato il supporto al parabrezza è sufficiente agganciare la Dash Cam ad esso, quindi collegare il cavo micro USB alla presa accendisigari dell’auto per mezzo dell’apposito caricatore incluso in confezione. La Dash Cam si accenderà automaticamente ed avvierà subito la registrazione video (purché sia inserita una micro SD).

Al primo avvio è consigliabile impostare in vari parametri in base alle proprie esigenze. Con un click del tasto ON/OFF si accede al pannello Impostazioni. Qui possiamo decidere la risoluzione dei filmati registrati, tra HD a 720p @30fps, Full HD a 1080p @30 fps oppure @60 fps, o 2K @30 fps. Si può attivare o disattivare il microfono, regolare la sensibilità dell’accelerometro, decidere il timeout di standby del display (tra 0–1–5–10 minuti), attivare o disattivare l’assistente stradale ADAS, attivare o disattivare il WiFi per il controllo remoto via smartphone, formattare la micro SD, regolare data e ora, suoni, volume e ripristinare le impostazioni di fabbrica.

Inoltre il dispositivo non registra un unico filmato, ma lo divide in clip .mp4 da 3 minuti ciascuna. Nel momento in cui la memoria della micro SD è piena, il sistema cancellerà automaticamente le clip più vecchie per far posto alle nuove.

Insomma, un dispositivo molto utile per la nostra sicurezza alla guida che può essere acquistato ad un prezzo molto contenuto su internet. La Dash Cam rappresenta, quindi, il futuro della sicurezza all’interno dell’abitacolo.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium