/ Attualità

Attualità | 04 luglio 2018, 13:07

Donate sangue quest’estate! L’appello del presidente Fidas in Commissione Diritti e pari opportunità

Giovanni Borsetti ricorda: "Luglio e agosto sono i mesi in cui c'è una maggiore richiesta di sangue e plasma"

Donate sangue quest’estate! L’appello del presidente Fidas in Commissione Diritti e pari opportunità

“Donate sangue quest’estate! Luglio e agosto sono i mesi in cui c'è una maggiore richiesta di sangue e plasma (a causa dell'aumentare degli spostamenti per le ferie e, di conseguenza, degli incidenti stradali), ma è anche il periodo in cui molti donatori sono in vacanza!”.

L'appello è stato lanciato nella riunione delle Commissioni Diritti e pari opportunità e Sanità, presieduta da Viviana Ferrero, da Giovanni Borsetti, presidente Fidas Adsp, ente nato a Torino nel 1957 per iniziativa dei professori Achille Mario Dogliotti e Cesare Rotta, che poi si è sviluppato a livello nazionale dal 1959.

Onorato per l’invito in Commissione, il presidente – in carica da due anni – ha auspicato che la donazione di sangue possa diventare un argomento di discussione quotidiano e una pratica più diffusa.

Ora – ha spiegato – si dona per passaparola, per tradizione familiare o problemi avuti in famiglia, ma è ancora un'attività marginale! Invece, dovrebbe occupare un ruolo primario, come la donazione di organi o di midollo, e diventare una pratica ordinaria, magari anche grazie al coinvolgimento dei medici di famiglia.

Sarebbe bello – ha concluso Borsetti – vedere code per donare sangue non solo quando c’è un avvenimento tragico, come un terremoto, ma tutti i giorni.

“La donazione di sangue – ha dichiarato la presidente Viviana Ferrero – è un virtuoso esempio di cittadinanza attiva, ma bisogna vincere ancora molte resistenze culturali. Organizzeremo momenti pubblici di donazione che coinvolgano politici e dipendenti del Comune di Torino per sensibilizzare il maggior numero possibile di persone”.

In Piemonte i donatori di sangue Fidas sono 57mila (63% uomini, 37% donne), tra cui 7.500 under 28: un buon auspicio per il futuro. Nel 2017 hanno permesso di raccogliere 40mila sacche di sangue, plasma e piastrine.

Ci sono poi i donatori Fidas e coloro che si recano direttamente alla Banca del sangue o presso altri enti.

Nel dibattito in Commissione, oltre alla presidente Ferrero, sono intervenuti i consiglieri Fabio Gosetto, Andrea Russi, Chiara Foglietta e Marina Pollicino.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium