/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 22 novembre 2018, 16:56

Altre giornate di fermata produttiva alla Maserati di Grugliasco, stop dal 26 novembre al 7 dicembre

"Siamo al 47% del tempo totale", denuncia la Fiom-Cgil

Altre giornate di fermata produttiva alla Maserati di Grugliasco, stop dal 26 novembre al 7 dicembre

La FIOM-CGIL rende noto che sono state comunicate ulteriori giornate di fermata alla Maserati di Grugliasco e in particolar modo dal 26 novembre al 7 dicembre.

Edi Lazzi, segretario provinciale della FIOM-CGIL dichiara: «lo stillicidio delle fermate produttive alla Maserati di Grugliasco è un pozzo senza fondo. Siamo arrivati a 102 giorni  su 214, quindi siamo quasi al doppio dei giorni di fermata dello scorso anno. Preciso che anche gli altri settori dell’agglomerato di Mirafiori stanno utilizzando la cassa integrazione o la hanno utilizzata nel corso di quest’anno come le Presse, le ex Meccaniche e addirittura gli impiegati degli Enti Centrali. Ormai è evidente che la proprietà e il management devono dire con chiarezza cosa intendono fare e assegnare nuovi modelli in grado di occupare tutti i lavoratori».

«Si iniziano tra l’altro a sentire nuovamente gli effetti sull’indotto dell’auto con diverse aziende che stanno tornando in sofferenza a causa del forte calo delle produzioni del gruppo FCA. Il 29  ci sarà l’incontro tra le organizzazioni sindacali e i vertici  del gruppo dove ci auguriamo che giungano finalmente buone notizie, anche perché siamo fermamente convinti che per fare uscire Torino dalla crisi è fondamentale rilanciare il settore auto motive che è il  più importante che abbiamo in termini di occupati».

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium