/ Cronaca

Cronaca | 01 ottobre 2019, 10:36

Vendevano ricambi contraffatti per tir nel nord Italia: maxi sequestro da 1,5 milioni di euro

L'indagine, coordinata dalla Procura di Torino, ha portato alla denuncia di 5 persone. La Guardia di Finanza: "Gli articoli falsi sono poco sicuri"

Vendevano ricambi contraffatti per tir nel nord Italia: maxi sequestro da 1,5 milioni di euro

Una vera e propria industria specializzata nella fabbricazione di ricambi per tir contraffatti, copie fedeli dei pezzi originali prodotti dalle piú note case automobilistiche. La Guardia di finanza di Torino ha sequestrato oltre 20 mila articoli falsi, per un valore di circa 1,5 milioni di euro. L'indagine, coordinata dalla Procura di Torino, ha permesso di ricostruire l’intera filiera distributiva della merce, con perquisizioni in varie località nelle province di Pavia, Brescia e Vercelli. Quattro le società coinvolte, con 5 persone che sono state denunciate per vendita di prodotti contraffatti, ricettazione e frode in commercio.
L'organizzazione, come ricostruito dagli inquirenti, riproduceva gli articoli delle più note case automobilistiche nazionali e internazionali, tutti destinati al settore dell’autotrasporto pesante: parti di carrozzeria in plastica, lamierati a taglio termico e rivestimenti esterni, profili in alluminio per sponde, barre paraurti posteriori, spoiler cabina, borchie copri-cerchi, kit copri sedili. Articoli venduti a prezzi decisamente piú bassi, che hanno tratto in inganno numerosi acquirenti.
"Oltre a costituire un danno per l’erario - spiega la Guardia di finanza - esiste un problema legato alla sicurezza. I pezzi falsificati, infatti, non garantiscono la rispondenza agli standard qualitativi di quelli originali, con notevoli rischi in tema di sicurezza stradale, a causa delle verifiche scarse o del tutto assenti, che sono effettuate in sede di produzione. A tutto ciò si aggiungono anche i problemi dal punto di vista della sostenibilità, perché i materiali utilizzati per la contraffazione spesso non rispettano le normative per la sicurezza e la difesa dell'ambiente".

Marco Panzarella

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium