/ Cronaca

Cronaca | 26 novembre 2019, 13:55

Bilancio settimanale dell'attività di controllo della Polizia sui treni e nelle stazioni piemontesi

4.161 persone controllate, di cui 1.125 stranieri, 132 minori e 818 con precedenti di Polizia. 12 Indagati, 44 veicoli controllati, 254 pattuglie in stazione e 118 a bordo treno. 292 treni scortati e 17 pattuglie antiborseggio

Bilancio settimanale dell'attività di controllo della Polizia sui treni e nelle stazioni piemontesi

4.161 persone controllate, di cui 1.125 stranieri, 132 minori e 818 con precedenti di Polizia. 12 Indagati, 44 veicoli controllati, 254 pattuglie in stazione e 118 a bordo treno. 292 treni scortati e 17 pattuglie antiborseggio in abiti civili per contrastare i furti in danno dei viaggiatori. 17 pattuglioni straordinari, di cui 20 lungo linea. Questi i risultati dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle D’Aosta.

In particolare, nella stazione di Torino Porta Nuova, un’anziana signora che vagava smarrita e spaesata all’interno dello scalo ferroviario, è stata dapprima rassicurata e poi riaffidata al proprio figlio, il quale, una volta avvertito si è portato immediatamente in stazione. Mentre un Operatore del Settore Operativo di Torino, libero dal servizio, ha tratto in arresto due cittadini rumeni, pluripregiudicati, resosi responsabili di un tentativo di furto aggravato presso un’attività commerciale della città.  

Gli Operatori della Sezione Polfer di Novara hanno denunciato un diciannovenne senegalese per Oltraggio a Pubblico Ufficiale nei confronti di personale delle F.S. a bordo treno all’atto della controlleria. Inoltre, sempre a Novara, la Polfer ha denunciato  tre cittadini stranieri, rispettivamente provenienti dalla Nigeria, dalla Guinea e dal Bangladesh, di età compresa tra i 18 e i 25, per non aver esibito un documento valido d’identità e sono stati fotosegnalati. Infine un ventitreenne milanese è stato sorpreso in stazione in evidente stato di ebrezza, per cui gli è stato contestato l’illecito amministrativo di ubriachezza in luogo pubblico.

La Polizia Ferroviaria di Novi Ligure (AL) ha denunciato in stato di libertà un quarantaquattrenne italiano, per tentata violenza sessuale nei confronti di una studentessa a bordo di un treno sulla tratta Torino- Genova ed ha denunciato un cittadino di anni 38 perché è stato trovato a bordo di un treno regionale, privo di titolo di viaggio, con in tasca un coltello a serramanico di cui non ha saputo giustificarne il possesso. L’arma è stata sottoposta a sequestro.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium