/ Cronaca

Cronaca | 09 gennaio 2020, 10:58

Manifesti "sfottò" contro Salvini a Palazzo Nuovo: "Prima i cinghiali: vota Matteo Suini"

Ricca (Lega):"Per certi ‘democratici’ di sinistra indossare la scritta ‘polizia’ è un motivo di vergogna? Noi siamo fieri delle nostre forze dell’ordine". Salvini replica su Facebook: "Gli insulti di questi imbecilli sono MEDAGLIE"

Manifesti "sfottò" contro Salvini a Palazzo Nuovo: "Prima i cinghiali: vota Matteo Suini"

Manifesti “sfottò” contro Matteo Salvini sono comparsi la notte scorsa vicino a Palazzo Nuovo, a Torino. Sui cartelli appesi vicino alla sede delle facoltà umanistiche il leader della Lega è ritratto con le sembianze di un cinghiale, con una felpa verde con la scritta “polizia” e un rosario al collo”. Al di sopra la scritta “Prima i cinghiali. Vota Matteo Suini”, mentre sotto un simbolo che ricorda quello del partito con la frase “Sega. Suini premier”.

A commentare il gesto l’assessore regionale alla Sicurezza Fabrizio Ricca Per certi ‘democratici’ di sinistra indossare la scritta ‘polizia’ è un motivo di vergogna? Noi siamo fieri delle nostre forze dell’ordine”.

E lo stesso – prosegue - vale per il rosario”. “Chi crede di insultare Matteo Salvini e le forze dell’ordine con simili manifesti non fa altro che convincerci del fatto che siamo dalla parte della ragione. Essere dalla parte Forze dell’Ordine, che ogni giorno difendono i cittadini rischiando di persona, per noi è un vanto”, conclude Ricca.

A replicare poi è lo stesso Matteo Salvini, che su Facebook scrive: "Gli insulti di questi imbecilli sono medaglie. Dispiace che in questo modo insultino anche le Forze dell'Ordine (anche se questi sinceri "democratici" preferiscono chiamarli "sbirri").

In serata, è filtrata una notizia: dietro il manifesto ci sarebbe una canzone, "S a l v _ _ i", ascoltabile sul profilo Instagram di Rumo (@rrrrumo), rapper dall’identità ignota.

Cinzia Gatti

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium