/ Politica

Politica | 22 maggio 2020, 15:58

Centri estivi, Canalis (Pd): "Qualcuno dica a Cirio che stiamo aspettando la Regione"

“Manca il Protocollo regionale e mancano le risorse regionali. Altro che burocrazia romana”

Centri estivi, Canalis (Pd): "Qualcuno dica a Cirio che stiamo aspettando la Regione"

“Stupisce sentir dire al Presidente Cirio che è stufo di aspettare la burocrazia romana, quando invece ciò che manca sono i soldi e le linee guida della Regione", attacca Monica Canalis, vice segretaria Pd Piemonte e consigliera regionale.

"Capiamo la stanchezza dopo i mesi di emergenza, ma questa volta Cirio l’ha proprio sparata grossa. Le linee guida nazionali sui centri estivi, e le altre attività di socialità per i minori nella Fase2, sono state diffuse il 15 maggio e il decreto Rilancio ha incrementato il Fondo per la famiglia di 150 milioni di euro, proprio per le iniziative estive".

"Se Cirio intende intervenire su un tema così serio e urgente, invece di intavolare polemiche pretestuose col Governo, predisponga un Protocollo regionale, che tenga conto delle particolari criticità sanitarie del Piemonte, e dica quanti soldi vuole mettere a disposizione dei bambini e ragazzi piemontesi per i mesi estivi. Ad oggi non abbiamo visto né il Protocollo né lo stanziamento".

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium