/ Cronaca

Cronaca | 04 giugno 2020, 08:55

Festa a base di droga nella campagna astigiana: nei guai un torinese di 35 anni

I carabinieri sono intervenuti per gli schiamazzi notturni, ma all'interno hanno trovato 20 persone in barba alle misure anti Covid e numerose dosi di sostanze stupefacenti

Festa a base di droga nella campagna astigiana: nei guai un torinese di 35 anni

E' stato multato insieme ai suoi amici per aver dato una festa a casa propria senza rispettare le regole anti Covid, ma a metterlo davvero nei guai sono state le numerose dosi di droga che i carabinieri hanno trovato all'interno dell'abitazione, a Castelnuovo Don Bosco, in una zona isolata.

A richiamare i militari sono state le segnalazioni di schiamazzi e rumori che si erano protratti anche a tarda notte. Raggiunta la cascina, i carabinieri hanno trovato 10 macchine parcheggiate nel terreno di fronte: tutti i tentativi di citofonare per entrare sono risultati inutili: la musica era troppo alta. Allora sono entrati da soli, visto che il cancello era aperto. 

All'interno, hanno trovato venti giovani, tutti classe ’90, che tra balli e musica nemmeno si sono accorti degli uomini in divisa. Una volta abbassato il volume, i presenti hanno reagitoi accusando i carabinieri di “aver violato una proprietà privata”. Ma la vera sorpresa era all'interno della casa: sul tavolo del salotto, si trovava un piatto con sopra 13 dosi già confezionate di droga e residui di polvere bianca. Riportata la calma, grazie anche al supporto delle pattuglie di Castelnuovo Don Bosco e del Nucleo Radiomobile di Villanova d’Asti, ai ragazzi sono state chieste ulteriori spiegazioni e a finire nei guai è stato soprattutto il proprietario dell’abitazione A.C., 35 anni, residente a Torino, che ha descritto la serata come una festa tra amici nella sua seconda casa.  

 

Complessivamente, dalle perquisizioni sono emersi 6 grammi suddivisi in 8 dosi di eroina e 5 di cocaina, tutti già confezionate e pronti alla consumazione.

Il proprietario è stato denunciato per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti mentre per tutti i presenti, incensurati, sono scattate le sanzioni amministrative per il divieto di assembramento imposto dalle misure governative per il contenimento del Covid 19.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium