/ Cronaca

Cronaca | 18 giugno 2020, 12:28

Crac Seat Pagine Gialle: tutti assolti i manager a Torino

Il pubblico ministero Valerio Longi contestava la bancarotta fraudolenta. L'ad Majocchi: "Sono molto soddisfatto"

Crac Seat Pagine Gialle: tutti assolti i manager a Torino

Il Tribunale di Torino ha assolto stamattina i 15 imputati, tra membri del cda e del collegio sindacale di Seat Pagine Gialle, accusati di bancarotta fraudolenta.

Secondo il giudice "il fatto non sussiste". Il pubblico ministero Valerio Longi aveva chiesto una pena complessiva di circa 75 anni, contestando un maxi dividendo del 2004 di cui avevano beneficiato tutti gli azionisti.

"Sono molto soddisfatto, per me, per l’intero Cda e per tutti coloro che in quegli anni hanno lavorato e creduto in Seat Pagine Gialle". Così l’ex amministratore delegato dell’azienda Luca Majocchi commenta l’assoluzione.

"E’ una notizia straordinaria e va dato merito al Tribunale di Torino di aver voluto approfondire una questione con un portato numerico di 3,5 miliardi di euro e con forti ricadute sull’opinione pubblica", aggiunge il suo legale, l'avvocato Giuseppe Fornari.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium