/ Politica

Politica | 29 giugno 2020, 20:28

Torino, presidio davanti a Palazzo Civico per il diritto alla casa

Protesta organizzata da Assemblea 21 e il gruppo Case Occupate Zona San Paolo per chiedere la residenza per le occupazioni abitative, il blocco degli sfratti e sostegni economici

Torino, presidio davanti a Palazzo Civico per il diritto alla casa

“Non siamo invisibili”: con questo striscione, Assemblea 21 e il gruppo Case Occupate Zona San Paolo hanno protestato davanti alla sede della Città di Torino.

L'obiettivo era quello di chiedere più attenzione per la tematica del diritto alla casa: "Residenza per chi occupa: è inaccettabile – fanno sapere gli attivisti – escludere dai fondamentali diritti di cittadinanza le famiglie che sono costrette a fare questa scelta. Andrebbero anche bloccati gli sfratti almeno fino al 31 dicembre".

Tra le richieste fatte ci sono anche sostegni economici: "È necessario – proseguono – intervenire con nuove erogazioni di buoni spesa per le fasce deboli e dare un'accelerazione nell'attivazione dei bandi per il sostegno alla locazione che, secondo le previsioni, non partiranno prima del 2021. Il Comune dovrebbe anche farsi promotore del rifinanziamento di un fondo nazionale per l'edilizia pubblica".

Marco Berton

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium