/ Attualità

Attualità | 09 luglio 2020, 21:13

Moncalieri, educatrici e genitori protestano sotto il Comune: "Nessuna esternalizzazione dei servizi del nido Arcobaleno"

La replica del sindaco Paolo Montagna: "Abbiamo scelto di garantire ai nostri bambini la continuità del servizio, invece che lasciarne a casa la metà"

Moncalieri, educatrici e genitori protestano sotto il Comune: "Nessuna esternalizzazione dei servizi del nido Arcobaleno"

La protesta è andata in scena in un caldo pomeriggio di luglio di fronte al Comune di Moncalieri. Genitori ed educatrici dell’asilo nido “Arcobaleno” hanno protestato per la decisione presa dall'Amministrazione di esternalizzare due sezioni del nido a cooperative.

"E’ un servizio che funziona, perchè distruggerlo?”, hanno detto in corso genitori e sindacati, che hanno rilanciato la possibilità di attingere da graduatorie di altri Comuni o far partire dei concorsi, per risolvere la questione, lasciando interna la gestione dell'intero servizio.

Il sindaco Paolo Montagna ha spiegato il suo punto di vista alle famiglie: “C’erano due possibilità. La prima: ridurre del 50 per cento i posti disponibili per i nostri bimbi, cioè lasciare a casa 32 dei 65 bambini attualmente frequentanti l’asilo. La seconda era recuperare tutto il personale sufficiente per garantire ai nostri bambini la continuità del servizio".

"Abbiamo scelto la seconda, perché tutti i nostri bambini, possano frequentare l’asilo”. Poi il primo cittadino di Moncalieri ha detto che il direttore continuerà ad essere la dottoressa Seghetto, nel segno della continuità dell'Arcobaleno.

Massimo De Marzi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium