/ Eventi

Eventi | 14 luglio 2020, 11:17

“Il coraggio di essere felici”, stagione estiva all’aperto di Officine Caos

In piazza Montale, nell'inedito spazio del cortile condiviso con la Parrocchia Santa famiglia di Nazareth

“Il coraggio di essere felici”, stagione estiva all’aperto di Officine Caos

Nell’ambito del progetto Torino a cielo aperto, Officine Caos torna a dare spettacolo in Piazza Montale, nell’inedito spazio del cortile condiviso con la Parrocchia Santa famiglia di Nazareth.

Dal 16 luglio all’11 settembre il programma propone film, teatro, passeggiate alla scoperta del quartiere, laboratori creativi e letture animate dedicate ai bambini e a i ragazzi. Un invito a ricominciare insieme, riappropriandosi degli spazi comuni, all’insegna del divertimento, della partecipazione e dell’appartenenza a una comunità viva e ricca di risorse. Comunità forte di una rete territoriale costituita da tante realtà culturali e sociali, che nella crisi hanno rinnovato la motivazione e l’energia per rafforzare legami e collaborazioni. Gli appuntamenti dal 16 al 25 luglio. Si comincia giovedì 16 alle 20, con un itinerario tra le architetture d’autore delle Vallette, dove alla fine degli anni ’50 illustri architetti come Gabetti e Isola, Levi Montalcini e Raineri hanno progettato edifici popolari di grande pregio (a cura del Centro di documentazione Storica della Circoscrizione 5). A seguire, alle 21, l’omaggio al quartiere e alla sua gente continua con il film documentario “Raccontateci! Storie del quartiere Vallette e di chi lo abita”. Il film ripercorre il divenire del quartiere attraverso le testimonianze dei cittadini, e vede come autori gli studenti dell’IC Turoldo, guidati dalla regista Chiara Ottaviano. Un lavoro realizzato grazie al Piano Nazionale Cinema per la Scuola di Miur e Mibact, con la produzione di Cliomedia Public History.

Anche la serata di venerdì 17 si apre alle 20 con un passeggiata a cura della Casa di Quartiere, e continua alle 21 con“Mimes”, spettacolo dei The Three Dots, di e con Mauro Groppo, Paolo Scaglia e Samuel Toye, che danno vita ad uno spettacolo esilarante, a base di gag che strizzano l’occhio al cinema muto e ai cartoon, adatto al pubblico di tutte le età.

E’ dedicato ai più piccoli l’appuntamento con le letture animate, a cura di Stalker Teatro (giovedì 23 luglio, ore 10). Venerdì 24 luglio, dopo una passeggiata nel quartiere, la compagnia Liberipensatori Paul Valery rende omaggio a Giorgio Gaber con “il Punto…G”, che attinge al teatro canzone di Gaber per realizzare uno spettacolo di sconcertante attualità, percorso dalla caustica ironia e dall’impegno civile del “signor G”. Con Stefania Rosso, Daniela Vassallo e Oliviero Corbetta, musiche di Matteo Castellan.

Sabato 25 luglio alle ore 10 “Ri-fiorire”, a cura delle Artenaute del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli - Museo d’Arte Contemporanea propone un happening di pittura collettiva: un’esplosione di fiori, ispirata ai lavori di Andy Wahrol, Georgia o’Keefe, Henry Matisse e Claude Monet. Un’infiorata artistica beneaugurante, un segno di rinascita condiviso con i giovani e i giovanissimi del quartiere.

Vicini e presenti sul territorio anche in piena emergenza, gli artisti di Officine Caos dai primi giorni del lockdown hanno partecipato in prima persona alle attività dello snodo di Torino Solidale alle Vallette, che contribuisce al sostegno alle persone in difficoltà: oggi sono 600 le famiglie delle Vallette seguite dal progetto, un dato preoccupante, considerando che all’inizio dell’emergenza Covid erano circa 300. Tutti gli appuntamenti della rassegna sono ad ingresso gratuito.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium