/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 01 agosto 2020, 07:00

Codice LEI per la negoziazione con azioni

Il mercato azionario è il luogo dove le azioni delle società quotate in borsa vengono negoziate.

Codice LEI per la negoziazione con azioni

Il mercato azionario

Il mercato azionario è il luogo dove le azioni delle società quotate in borsa vengono negoziate. In italia il mercato azionario è chiamato MTA (Mercato Telematico Azionario) e non coincide con la borsa di Piazza Affari, tuttavia è uno dei suoi segmenti più importanti.

Tale mercato si divide in primario e secondario: nel mercato primario si trovano le azioni di nuova emissione, mentre in quello secondario, vengono negoziati titoli già in circolazione.

Il mercato azionario telematico rappresenta il segmento di Piazza Affari dove vengono negoziati i titoli azionari, tale mercato non è un luogo fisico bensì un luogo telematico in cui avviene la compravendita di azioni, che sono beni immateriali.

Il mercato azionario è diviso inoltre in sottogruppi secondo la soglia di capitalizzazione. Le dimensioni di una società quotata vengono misurate in capitalizzazione, ovvero il valore dato dal numero di azioni in circolazione per quella società moltiplicato per il loro prezzo di mercato.

 

L’MTA è suddiviso nelle seguenti sezioni:

  • Blue Chip, dove si negoziano le azioni delle 40 società a maggiore capitalizzazione (oltre il MLN di Euro)

  • Mid Cap, dove vengono negoziati i titoli delle 60 società ad alta capitalizzazione ma che non fanno parte delle Blue Chip

  • Small Cap, dove si effettua la compravendita di azioni delle società che non rientrano né delle Blue Chip ne delle Mid Cap

  • Micro Cap, destinato alle società che non rientrano nei requisiti minimi di liquidità necessari per gli altri segmenti

  • Star, per le società a capitalizzazione tra i 40 e i 1000 MLN di Euro, ma con elevati requisiti di trasparenza e liquidità

  • MTA International, dove vengono negoziate le azioni di società quotate nelle borse dell’Unione Europea

Azione

L’azione è il titolo rappresentativo del capitale sociale di un Emittente che conferisce al detentore il diritto patrimoniale di partecipare, in ragione della quota posseduta, all’utile dell’azienda sia che esso venga trasferito sotto forma di dividendi sia che esso venga destinato ad accrescere il valore del patrimonio netto.

A differenza delle obbligazioni (titoli a reddito fisso), le azioni comportano la partecipazione al rischio d’impresa e la possibilità di incidere sulla gestione della società mediante l’esercizio di diritto di voto (diritto non patrimoniale).

Tutte le azioni vengono scambiate, acquistate o vendute in base a un prezzo definito valore di mercato. Suddetto prezzo cambia costantemente in base al numero di contratti conclusi. Secondo la legge della domanda e dell’offerta in economia se sale la domanda il prezzo aumenta. Al termine della giornata, a seduta ufficialmente conclusa si otterrà il prezzo ufficiale di un'azione, risultato di tutte le oscillazioni che il valore del titolo ha subito nel corso della seduta in base al numero di scambi.

Subudu

Le entità legali che desiderano svolgere transazioni finanziarie, compravendita di azioni, obbligazioni, titoli di stato o strumenti finanziari sono obbligate per legge a disporre di un codice LEI (Legal Entity Identification).

Tali entità legali sono per esempio aziende registrate, organizzazioni no-profit, società di fondi di investimento, agenzie ed organizzazioni governative, banche, istituti di credito, imprese di assicurazione e imprese di investimento.

Il codice LEI per imprese serve inoltre a notificarsi ad un registro secondo le norme EMIR (European market Infrastructure Regulation) e per operazioni a denuncia secondo il regolamento europeo dei mercati finanziari (MiFIR, MiFIDII).

Il codice LEI è uno strumento che ha permesso di standardizzare il modo in cui vengono identificate le controparte durante una transazione finanziaria.

Lo scopo del codice (in Italia è obbligatorio dal 2018) è anche quello di misurare e valutare il rischio di una transazione oltre a quello di far risparmiare tempo e guadagnare in termini di ottimizzazione e trasparenza.

Infatti tale codice alfanumerico di 20 caratteri che permette di identificare in maniera univoca le entità giuridiche di tutto il mondo contiene informazioni quali il codice fiscale, l’indirizzo, la denominazione e i dati relativi alla struttura della società.

Per ottenere il codice LEI è necessario rivolgersi ad una LOU (Local Operating Unit o Unità Operativa Locale) presentando una serie di documenti e di informazioni secondo il tipo di società. È possibile ottenere il codice tramite un intermediario delegato compilando un apposito modulo fornendo documentazione di supporto quale copia del documento di identità del delegante, firmatario o legale rappresentante.

Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium