/ Cronaca

Cronaca | 03 agosto 2020, 11:01

Venaria, è morta da tre giorni, ma si dimenticano di avvertire i famigliari ad Alpignano

La scoperta è avvenuta quando le figlie si sono presentate in ospedale per effettuare il trasferimento in una rsa. Le scuse dalla AslTo3, che ha avviato un'indagine interna

Venaria, è morta da tre giorni, ma si dimenticano di avvertire i famigliari ad Alpignano

Una scoperta terribile, fatta nel modo peggiore. E' successo a due sorelle di Alpignano che si sono presentate all'ospedale di Venaria, dove era ricoverata la loro mamma ultranovantenne: avevano con sé tutti i documenti necessari per effettuare il trasferimento presso una residenza per anziani, ma quando hanno chiesto di vedere la signora, dalla struttura hanno risposto che in effetti la mamma era morta tre giorni prima. Ma si erano dimenticati di avvisare la famiglia.

Le proteste nei confronti dell'AslTo3 sono scattate subito vigorose e al momento è stata avviata un'indagine interna da parte dell'azienda per ricostruire i fatti e cercare spiegazioni a un fatto che, a prima vista, di giustificazioni ne ha poche.

La vicenda era iniziata nei primi giorni di luglio, quando la donna era stata ricoverata all'ospedale di Rivoli per problemi respiratori (anche se i tamponi avevano escluso il Coronavirus). Quindi il trasferimento a Venaria, con tutte le difficoltà di visita connesse all'emergenza sanitaria mondiale. Impossibile o quasi vedersi di persona: le notizie e gli aggiornamenti arrivavano per telefono, fino allo stop nei giorni in cui la signora è deceduta. Ma in famiglia nessuno ha saputo nulla fino alla terribile scoperta, arrivati in ospedale.

Da parte dell'AslTo3, che ha fatto le sue scuse alla famiglia, hanno fatto sapere che "Il decesso della signora è avvenuto fra venerdì 24 e sabato 25. Il giorno seguente, il personale che ha preso servizio era erroneamente convinto che la famiglia fosse stata già avvisata. Lunedì scorso la struttura ha immediatamente provveduto a mettersi in contatto con la famiglia, porgendo le più sentite scuse per l'accaduto, che ora rinnoviamo come Asl To3. L'azienda sanitaria ha avviato un'indagine interna per accertare eventuali responsabilità individuali".

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium