/ Eventi

Eventi | 15 agosto 2020, 10:38

La danza transfrontaliera fa tappa in Valsusa: in arrivo il capitolo finale di Corpo Links Cluster

Appuntamento dal 20 al 30 agosto con il progetto "Andiamo! #Vertigine3", tra Italia e Francia, che coinvolge Torinodanza all'Anfiteatro romano di Susa e al Forte di Fenestrelle

La danza transfrontaliera fa tappa in Valsusa: in arrivo il capitolo finale di Corpo Links Cluster

Un festival transfrontaliero di ambientazione montana che scavalca i confini tra Italia e Francia intessendo relazioni tra i territori e gli artisti che li abitano. Andrà in scena dal 20 al 30 agosto il terzo e ultimo capitolo del progetto Corpo Links Cluster finanziato dal programma europeo Alcotra (Alpi Latine COoperazione TRAnsfrontaliera), che coinvolge oltre al festival Torinodanza anche Malraux scène nationale Chambéry Savoie, Associazione Dislivelli di Torino e Université Savoie Mont Blanc.

Andiamo! #Vertigine3 è il compendio di quanto realizzato nei primi due anni di lavoro, quando alcuni fra i più interessanti coreografi italiani e francesi hanno vissuto la montagna attraverso residenze e workshop, entrando in contatto con l’ambiente e i suoi abitanti. L'happening in calendario, che si focalizza sulla montagna d’estate, meta naturalistica riscoperta da tanti durante in questo 2020, coinvolgerà i comuni di Chambéry, Saint-Alban d'Hurtières, Aussois, Saint-Colombandes-des Villards, Bonneval-sur-Arc, Montpascal e Mont Cenis in Francia; Susa e il Forte di Fenestrelle in Italia.

“Un percorso di esplorazione geografica e creativa che abbiamo iniziato tre anni fa e di cui sentiamo già la nostalgia, per la freschezza e la qualità dei progetti che ci ha regalato - dichiara il direttore di Torinodanza Anna Cremonini -. La danza è un modo per scoprire, valorizzare, apprezzare la montagna e i suoi paesaggi. Quelle di Torino e Chambéry sono diventate un unico grande palcoscenico: in questo tempo di distanza sociale, di tante paure e diffidenza, performance e partecipazione ci offrono il senso di una nuova appartenenza".

 

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito www.torinodanza.it

Il 22 agosto dalle 17.30 appuntamento all’Anfiteatro Romano di Susa, con le tre performance di Simona Bertozzi, Cristina Kristal Rizzo e Michele Di Stefano in Passages. Apparizioni e fughe sono l’orizzonte visionario del dialogo tra i corpi e diventano ricerca di diversi livelli e criteri di postura. L’inclinazione verso la gravità diviene esperienza di attesa, di veduta e migrazione. Il lavoro della coreografa confluirà il 2 e 3 ottobre nel programma di Torinodanza con la prima nazionale di Tra le linee, dove incontra il quartetto d’archi Next con il quale crea uno spettacolo in cui le azioni coreografiche si innestano tra le linee delle composizioni di Ludwig van Beethoven e Wolfgang Rihm.

Cristina Kristal Rizzo, dancemaker, fondatrice di Kinkaleri, nella sua ricerca verso una riflessione teorica dal forte impatto dinamico tesa a rigenerare l’atto di creazione stesso e ad aprire riflessioni sul tempo presente presenta ECHOES danze trasparenti. La performance, per questa edizione di Corpo Links Cluster, si impernia sul respiro per generare “danze trasparenti” attorno alle quali si può ruotare come in ascolto di un eco lontano passeggiando sul bordo estatico di una montagna. 

Michele Di Stefano - Leone d’argento per l’innovazione nella danza alla Biennale di Venezia, vincitore del premio Danza&Danza nel 2018 e premio UBU 2019 come miglior spettacolo di danza - con la sua compagnia MK è stato una presenza costante del progetto Corpo Links Cluster. VERTIGINE (Bermudas_Loop) è pensato come omaggio ad un festival e ad un territorio che hanno regalato al gruppo l’emozione irresistibile dell’ascesa in montagna. Un moto perpetuo di corpi che grazie ad un sistema rigoroso e razionale di movimenti, crea un campo energetico di rara intensità.

Il 29 agosto ci si sposta al Forte di Fenestrelle. Nella Chiesa di San Carlo, alle 17.30 e alle 19.45, in una doppia performance, il premio Ubu 2018 come miglior performer under 35 Marco D’Agostin propone un estratto del suo First Love, frutto della prima residenza di Corpo Links Cluster. Anche Marco Chenevier presenta, nella Zona Padiglioni Ufficiali alle 17.30 e alle 19.45, Confinati dal Paradiso/Studio, un lavoro che nasce dalla residenza e dal laboratorio del 2019 con i giovani dello Sci Club Sestriere ,confluito in uno studio intitolato Purgatorio e presentato al Museo della Montagna di Torino. Dopo la tappa estiva il 16 e 17 ottobre lo spettacolo debutta in prima nazionale nel programma di Torinodanza. Nella grande piazza d’Armi, alle 18.15, il coreografo e danzatore di fama internazionale Rachid Ouramdane presenta infine Les Traceurs, una traversata del cortile del Forte di Fenestrelle da parte di Nathan Paulin, grande atleta titolare di numerosi record di slackline – la “corda molle” sulla quale si cammina in equilibrio dinamico fra due punti -  che sarà accompagnato da un film di Jean-Camille Goimard.

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium