/ Cronaca

Cronaca | 25 settembre 2020, 18:44

Caso Suarez, la Procura blocca (per ora) l'indagine. Legali Juventus: "Ribadita l'estraneità del club"

Il procuratore capo di Perugia Cantone ha deciso di bloccare tutto per le ripetute violazioni del segreto istruttorio. L'inchiesta nei prossimi giorni riprenderà con gli accertamenti ritenuti necessari dagli inquirenti

Caso Suarez, la Procura blocca (per ora) l'indagine. Legali Juventus: "Ribadita l'estraneità del club"

La procura di Perugia ha deciso di bloccare a tempo indeterminato tutte le attività d'indagine relative alla vicenda dell'esame di italiano Luis Suarez, il calciatore uruguayano del Barcellona che sembrava prossimo a passare alla Juve.

Lo ha riferito all'agenzia di stampa nazionale il il procuratore capo Raffale Cantone, che ha spiegato che la decisione è legata a quelle che vengono ritenute come 'ripetute violazioni del segreto istruttorio'. Il magistrato, che oggi non era a Perugia, ha già deciso l'apertura di un fascicolo per accertare eventuali responsabilità. L'indagine nei prossimi giorni sarà riprogrammata e riprenderà con tutti gli accertamenti ritenuti necessari dagli inquirenti a chiarire la vicenda.

Intanto in giornata sono stati sentiti a lungo dai pm umbri i legali della Juventus, per chiarire il comportamento tenuto dalla società bianconera. "Si è dimostrato, questa volta, come in tante altre occasioni, che la verità spesso viene alterata, ritagliata, ricostruita e restituita in un racconto che magari serve più al lettore ma che non è la verità", ha dichiarato l'avvocato Luigi Chiappero.

La sua è stata una lunghissima audizione, insieme alla collega Maria Turco, durata quasi otto ore. "Sono grato ai pm di averci chiamato subito - ha aggiunto Chiappero - perché aspettavamo con ansia l'occasione per poter riferire tutto quello che dovevamo in merito ai fatti. Abbiamo ribadito la trasparenza del nostro operato professionale e contribuito in maniera positiva alla ricostruzione dei fatti in un incontri positivo e costruttivo", ha aggiunto l'avvocato Chiappero.

E alla domanda 'la Juve è estranea ai fatti?', ha risposto "ovviamente", cercando di sgombrare il campo da ogni dubbio, dopo quanto pareva emerso a proposito di alcune intercettazioni.

Massimo De Marzi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium