/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 15 ottobre 2020, 15:17

“Past-Now-Soon”: nuova sede per Urban Lab, laboratorio che racconta la Torino che cambia [FOTO e VIDEO]

Fotografie, videoinstallazioni e mappe interattive per raccontare l’evoluzione dell’area metropolitana di Torino: “Questo luogo è un laboratorio in costante mutamento”

“Past-Now-Soon”: nuova sede per Urban Lab, laboratorio che racconta la Torino che cambia [FOTO e VIDEO]

Uno sguardo al passato, una fotografia del presente e gli occhi rivolti al futuro. Ha una nuova casa l’Urban Lab di Torino: a due passi da Palazzo Civico, la nuova sede del luogo che ripercorre e analizza la storia socio economica urbana della Città, raccontandone le trasformazioni, aprirà al pubblico il 16 ottobre.

I visitatori, torinesi e non, tra fotografie, videoinstallazioni e mappe interattive, possono immergersi in un percorso che chiede loro di essere protagonisti. L’obiettivo di Urban Lab, infatti, è quello di coinvolgere i cittadini a costruire attivamente la propria visione di città.

Tre le sezioni presenti a Urban Lab: “Past”, che ripercorre la storia urbana di Torino per arrivare sino alla città in cui viviamo oggi, “Now”, un belvedere virtuale da cui si osserva una mappa di 16mq che rappresenta le principali trasformazioni urbane in atto, e “Soon”, uno sguardo dedicato ai progetti alle politiche in atto a Torino e nell’area metropolitana  attraverso cinque schermi e macro-temi: ambiente, cultura, mobilità, economie e servizi.

Urban Lab compie 15 anni, è un traguardo importante e una tappa fondamentale per la sua crescita” afferma Elena Dallapiana, presidente di Urban Lab. “Il nuovo allestimento è la sintesi delle analisi svolte in questi anni e rafforza il legame con il passato, pur rappresentando un nuovo inizio”.

L’inaugurazione è un segnale importante per la Città di Torino, ancor di più in un momento così complesso per la comunità” è il pensiero di Chiara Appendino. “Si tratta di uno spazio per comunicare, conoscere e costruire insieme il nostro territorio: un patrimonio collettivo e un hub di competenze” conclude la sindaca.

Soddisfatto anche Antonino Iaria, assessore all’Urbanistica del Comune di Torino: “Avere un’idea di come si sia sviluppata la città in maniera semplice intuitiva, con molti contenuti, è un approccio vincente”. L’assessore usa poi Urban Lab per guardare al futuro, alla grande sfida chiamata piano regolatore: “Anche nell’esposizione della revisione del piano regolatore che stiamo portando avanti con l’Amministrazione, che è una delle parti del soon, bisogna far capire da cosa nasce questa nuova proposta. La proposta nasce dall’analisi di quello che è successo in questi 20 anni e genera una nuova idea di città”.

 

 

Andrea Parisotto

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium