/ Attualità

Attualità | 19 ottobre 2020, 19:35

“Con-tatto”, il cammino di solidarietà di 12 ragazzi affetti da autismo per incontrare Papa Francesco

180 km di percorso a piedi. I ragazzi, accompagnati da un team specializzato, miglioreranno le loro competenze e la loro autonomia

“Con-tatto”, il cammino di solidarietà di 12 ragazzi affetti da autismo per incontrare Papa Francesco

Da Settimo a Roma, passando per la via Francigena, con l’obiettivo di incontrare il Papa. Partirà domenica 4 aprile 2021, giorno di Pasqua, e terminerà nove giorni dopo il progetto sperimentale “Con-tatto”, una camminata che porterà a 12 ragazzi affetti da disturbo dello spettro autistico e un team di educatori, fotografi, videomaker, giornalisti e preparatori atletici, sino alla capitale.

Il viaggio, presentato questa mattina presso l’auditorium dell’Arsenale della Pace, partirà dal comune alle porte di Torino, con un pullman che porterà i partecipanti al progetto sino ad Acquapendente per la prima vera e propria tappa. Nove gli step prima di arrivare a Roma. Gli obiettivi di “Con-tatto”? Potenziare le abilità adattive dei protagonisti, lavorando durante il percorso itinerante, il cammino. Il progetto è realizzato grazie al contributo scientifico del dottor Roberto Keller, direttore del Centro Regionale Autismo Adulti Asl Città di Torino e supportato dal Rotary Distretto 2031.

L’auspicio è che dopo i 180 km di percorso, i ragazzi affetti da autismo possano aver migliorato le loro competenze e la loro autonomia, supportati dal team di “Con-tatto”. Di certo il gruppo, una volta giunto a Roma, incontrerà Papa Francesco e visiterà il Parlamento, per chiudere un’esperienza che si preannuncia unica nel suo genere. Il cammino di solidarietà è volto a raccontare anche un’eccellenza che merita di essere raccontata, come quella del centro regionale autismo adulti.  “Si tratta di un percorso innovativo dal punto di vista culturale” ribadisce il dottor Roberto Keller, direttore del centro.

L’impresa del gruppo “Con-tatto” si potrà seguire attraverso i social, visto che ogni iniziativa sarà documentata con post e foto. 

Alla conferenza stampa, svolta ovviamente in modalità web e con in presenza solamente i relatori a debita distanza l’uno dall’altro per il rispetto delle nuove disposizioni per il controllo della diffusione del Covid-19, sono intervenuti: la Dott.ssa Eva Colombo(Direttrice amministrativa ASL Città di Torino),Orazio Pirro (Direttore dipartimento materno infantile ASL città di Torino), Massimo Rosa(direttore delegato dipartimento salute mentale città di Torino e coordinatore regionale salute mentale), Michelangelo de Biasio (Governatore Distretto 2031 Rotary Club), Carmelo Velardo (responsabile commissione per le disabilità Rotary International Distretto 2031), Castaldo Romina ( Psicologa-Psicoterapeuta del centro regionale autismo adulti), il moderatore dell’incontroLuca Rivoira ( Rotaract Settimo Torinese, responsabile rapporti esterni progetto Con-Tatto), Roberto Keller (direttore del centro regionale autismo adulti) e Gabriele Vacis(regista).

Andrea Parisotto

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium