/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 26 ottobre 2020, 08:57

Dpcm, Pichetto (FI): "Moratoria per settori colpiti almeno fino al 31 gennaio"

Il senatore azzurro: "La moratoria delle scadenze fiscali, che genera per lo Stato soltanto un costo per interessi nella dilazione, non aggrava la situazione dei cittadini, visto che rimanda soltanto l’incasso, dando così sollievo, anche morale"

Dpcm, Pichetto (FI): "Moratoria  per settori colpiti almeno fino al 31 gennaio"

“Alla luce del nuovo Dpcm che sulle attività commerciali, in particolare, ed a cascata su tutto il settore produttivo e dei servizi pone limitazioni giustificate dalla situazione sanitaria nello svolgimento quotidiano e nell'apertura delle attività, sarebbe utile come azione del governo attuare una moratoria sulle scadenze fiscali e sulle rateizzazioni in  corso che tra l'altro sono appena riprese. Un periodo di moratoria almeno al 31 gennaio, fino alla teorica fine dell'emergenza, sarebbe una misura concreta verso quelle attività che già risentivano della crisi innescata questa primavera ed ancora in corso”. Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Gilberto Pichetto Fratin, responsabile nazionale del Dipartimento Finanze e Bilancio.

“La moratoria delle scadenze fiscali, che genera per lo Stato soltanto un costo per interessi nella dilazione, non aggrava la situazione dei cittadini, visto che rimanda soltanto l’incasso, dando così sollievo, anche morale, ed evitando di sottostare a scadenze fiscali continue. Insomma, un'occasione per chi si sente schiacciato dalla difficile situazione. E rispetto agli incentivi, che magari avranno bisogno di mesi ad arrivare, la moratoria è un intervento automatico e che non genera oneri particolari per lo Stato” conclude il senatore Pichetto.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium