/ Cronaca

Cronaca | 16 novembre 2020, 13:02

Due arresti e 600 grammi di sostanza stupefacente sequestrata durante un blitz in zona Aurora

Il doppio blitz è scattato sabato mattina dopo la segnalazione di alcuni cittadini riguardo una possibile attività di spaccio. Uno dei due pusher denunciato anche per furto di corrente elettrica

Due arresti e 600 grammi di sostanza stupefacente sequestrata durante un blitz in zona Aurora

 

 

Sabato mattina un nigeriano di 24 anni è stato fermato mentre usciva dal suo appartamento, nel quartiere Aurora, per recarsi su un balconcino ubicato sul ballatoio, la cui porta risultava chiusa con un lucchetto.

Proprio in quel momento è scattato il blitz dei poliziotti, che erano stati avvertiti di una possibile attività di spaccio della zona. Al momento del controllo, l’uomo ha nascosto la chiave per aprire la serratura nella mano destra. Tra i numerosi indumenti presenti sulla superficie del balconcino, i poliziotti hanno trovato in una giacca un involucro contenente circa 30 grammi di marijuana. Estesa la perquisizione anche all’abitazione, alcuni frammenti della stessa sostanza sono stati rinvenuti sul tavolo della cucina mentre 2.000 euro in contanti erano nascosti in una scatola per il latte in polvere, occultata all’interno dell’armadio in camera da letto.

Durante il controllo, gli operatori hanno notato che il contatore dell’energia elettrica presentava la leva abbassata, pur non mancando la corrente all’interno dell’abitazione. Grazie alle verifiche effettuate da personale Iren, è emerso come il nigeriano avesse creato, al di sotto del contatore, un allaccio rudimentale con del nastro isolante, finalizzato al furto di energia. Il ventiquattrenne è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente e denunciato per furto.

Nel pomeriggio, la pattuglia del commissariato, transitando nei pressi di corso Giulio Cesare, ha notato un individuo uscire da uno stabile. Alla vista della Volante, l’uomo dapprima ha accelerato il passo per poi iniziare a correre, disfacendosi nel frattempo di un mazzo di chiavi, recuperato in seguito dagli operatori. L’uomo, un marocchino di 39 anni, dopo pochi metri è stato bloccato. Sottoposto a perquisizione, i poliziotti hanno trovato nella tasca della sua giacca un panetto di hashish, denominato “Sinham”, del peso di circa un etto ed ulteriori 25 grammi della stessa sostanza. Utilizzando il mazzo di chiavi recuperato, gli agenti sono entrati nello stabile dal quale lo straniero era stato visto uscire. Nel perquisire l’appartamento, sono stati rinvenuti 4 panetti di hashish e diversi frammenti sfusi per 450 grammi di sostanza.

Irregolare sul territorio nazionale e con diversi precedenti specifici, il marocchino è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium