/ Attualità

Attualità | 30 novembre 2020, 08:41

I lavoratori dello spettacolo tornano in piazza a Torino: "Vogliamo risposte concrete"

Appuntamento in piazza Castello, sabato 5 dicembre, alle ore 15

I lavoratori dello spettacolo tornano in piazza a Torino: "Vogliamo risposte concrete"

I lavoratori dello spettacolo piemontesi tornano in piazza, nel primo giorno utile dallo scadere dell'ultimo Dpcm. E lo fanno per reclamare nuovamente diritti e tutele nel pieno di un autunno in cui l'intero è comparto è di nuovo fermo, con poche probabilità di ripartenza effettiva prima della prossima primavera. 

L'appuntamento è per sabato 5 dicembre, alle ore 15, in piazza Castello, per una manifestazione nel pieno rispetto delle normative anti-Covid. 

"Da marzo il mondo dello spettacolo e della cultura è stato fermato per limitare la possibilità di contagio in ogni modo - spiegano i referenti del coordinamento Lavoratori e Lavoratrici dello Spettacolo in Piemonte - . Subito abbiamo rilevato l’urgenza della situazione, e ci siamo uniti per discutere con le autorità sia le misure di sostegno per chi non può lavorare, sia un piano per ricostruire il nostro settore incenerito dallo stop e dalla pandemia. Ora che l’autunno è arrivato vediamo che le uniche a non essersi concretamente preparate sono le autorità pubbliche. È tempo di ricevere risposte concrete".

La richiesta alla Regione è di rendere pubblico al più presto il bonus per gli intermittenti, subordinati e parasubordinati. Sul piano nazionale, invece, c'è ancora fame di riforme radicali del settore spettacolo, ancora precario e poco tutelato.

"Serve essere ascoltati - concludono - e serve pragmatismo, perché stiamo di fatto assistendo a un disastro sociale ed economico per il nostro comparto come per tutto il resto del Paese".

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium