/ Attualità

Attualità | 19 gennaio 2021, 10:27

Il Treno della Memoria viaggia su binari virtuali: online la visita ad Auschwitz e Birkenau

Dal 27 gennaio, 1200 studenti coinvolti in tutto il Piemonte nel progetto di Deina e Arci Torino

treno della memoria auschwitz

Studenti ad Auschwitz

In occasione del Giorno della Memoria il prossimo 27 gennaio, Promemoria_Auschwitz, progetto organizzato in Piemonte da Deina e Arci Torino, si svolgerà online. Non potendo, causa Covid, compiere il consueto viaggio in Polonia all'interno del percorso didattico, oltre 1200 studenti della regione potranno infatti visitare l’ex lager di Auschwitz-Birkenau mediante un tour digitale, realizzato tramite riprese a 360 gradi. Un'iniziativa che permetterà di riscoprire la storia del campo di concentramento, vivendo, anche a distanza, un'esperienza intensa e formativa, di forte impatto emotivo. 

Sedici mila i giovani, tra i 17 e i 25, coinvolti dal 2013 in questo progetto. 

"Siamo profondamente convinti che un percorso di conoscenza di questo tipo non trovi il suo significato solo nel vivere il viaggio, che certo è fondamentale, ma sia  fatto di condivisione, di scambio, di apprendimento, di crescita personale, di consapevolezza e di scelte, su che tipo di cittadini vogliamo essere oggi e domani - spiega Cristina Lentini, presidente di Deina -. Abbiamo trascorso questo 2020 ridefinendo i contenuti dei percorsi educativi e laboratoriali dei nostri progetti, proponendo percorsi di educazione civica alle scuole, realizzando una formazione nazionale per i nostri tutor e immaginando un nuovo modo per viaggiare, incontrarci e partire insieme". 

Il viaggio virtuale, pienamente accessibile, inizierà proprio il 27 gennaio. I ragazzi potranno accedere ai contenuti multimediali da casa o in classe, accompagnati da una guida del Memoriale di Auschwitz-Birkenau. 

In programma, per quella giornata, le prime due conferenze mattutine rivolte alle scuole di Moncalieri e Alba, cui seguiranno un ciclo di laboratori in preparazione dell’esperienza, la visita virtuale  e un percorso di approfondimento successivo alla visita.

La sera di mercoledì 27 alle 21 appuntamento aperto a tutti in diretta Facebook (www.facebook.com/moncalierigiovane), dalle 21 alle 23.

Ospiti della serata, realizzata con il sostegno del Comune di Moncalieri, lo storico Francesco Filippi, autore per Bollati Boringhieri di Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismoTommaso Speccher, docente di filosofia alla Freie Universität Berlin Department of Philosophy and Humanities, che parlerà del peso dei crimini nazisti nella storia tedesca, e lo storico Carlo Greppi, scrittore e collaboratore di Rai Storia. 

Sono inoltre previsti incontri di formazione sul tema della Shoah, cui parteciperanno altri 1700 studenti piemontesi, arrivando a coinvolgere oltre 3000 alunni nella regione

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium