/ Cronaca

Cronaca | 19 gennaio 2021, 14:12

Sciopero delle toghe onorarie, anche il procuratore capo di Torino esprime solidarietà

Annamaria Loreto il 22 gennaio passerà la mattinata in aula nelle vesti di pubblico ministero, iniziativa di sostegno allo sciopero

Annamaria Loreto insieme a Marcello Maddalena

il procuratore capo di Torino esprime solidarietà alle toghe onorarie

La procura e il tribunale di Torino manifestano la loro vicinanza ai magistrati onorari che oggi cominciano le loro quattro giornate di astensione dalle udienze in segno di protesta contro l'entrata in vigore della riforma che li riguarda direttamente.

A una lettera congiunta firmata ieri dai due uffici si aggiunge il gesto del procuratore capo Annamaria Loreto, che il 22 gennaio passerà la mattinata in aula nelle vesti di pubblico ministero: iniziativa che negli ambienti delle toghe onorarie viene interpretata come un segnale di solidarietà.

"Entro il 15 febbraio - spiega il movimento sei luglio che ha lanciato la protesta - i magistrati onorari dovrebbero decidere se lavorare due o tre giorni la settimana senza alcuna tutela sociale ma per non più di sei mesi, alla scadenza dei quali decadono dall'incarico. Chiediamo al governo di dimostrare di essere davvero europeista applicando subito ai magistrati la normativa europea e riconoscendo loro le tutele sociali e una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del loro lavoro".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium