/ Cronaca

Cronaca | 19 gennaio 2021, 13:47

Sgombero di corso Giulio Cesare, manifestanti a Porta Palazzo: “Vergognoso buttare in mezzo a una strada persone e famiglie” (VIDEO)

Dopo aver bloccato piazza della Repubblica, il corteo si è diretto verso il Comune per poi deviare su borgo Aurora e l'ormai ex stabile occupato; cori contro la sindaca Appendino e la polizia

la protesta degli anarchici per le vie di Torino

dopo lo sgombero, la rabbia dei manifestanti: “Vergognoso buttare in strada persone e famiglie”

Come prevedibile, lo sgombero della palazzina occupata di corso Giulio Cesare 45 non è passato inosservato: un'ottantina di persone, chiamate a raccolta dall'area anarchica e antagonista torinese, si sono infatti date appuntamento a Porta Palazzo per protestare, al ritmo di cori e tamburi, contro l'operazione portata a termine questa mattina.

Il corteo, dopo aver bloccato piazza della Repubblica per circa mezz'ora, si è poi diretto verso il Comune di Torino (l'accesso a via Milano è stato bloccato per l'occasione, ndr) per poi deviare su borgo Aurora e l'ormai ex stabile occupato. Qui, ad attenderli, hanno trovato un folto cordone di forze dell'ordine in assetto anti-sommossa; le due parti, seppur vicine tra gli sguardi curiosi dei residenti accorsi in strada e affacciati sui balconi, non sono venute a contatto e il 'giro' si è concluso ai vicini giardini Madre Teresa di Calcutta.

Principale bersaglio dei cori, oltre alla polizia e alle iniziative imprenditoriali come Mercato Centrale, è stata la sindaca di Torino Chiara Appendino, rea di aver promosso una 'spregiudicata' politica di riqualificazione del quartiere : “Perché - si è sentito gridare dai megafoni – buttare in strada, al freddo e in piena pandemia, famiglie e persone senza un tetto sopra la testa? È questa la priorità dell'amministrazione? La casa è di chi l'abita, non di chi specula per vendere alle banche e far salire i prezzi”.

L'invito, infine, è stato quello a una mobilitazione generale: “È tempo – hanno incalzato i manifestanti – di scendere in strada e ribellarsi contro chi gioca sulla nostra vita, sulle vite di chi muore di fame e negli ospedali senza casa e senza lavoro”.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium