/ Cronaca

Cronaca | 16 febbraio 2021, 07:00

Principio di incendio in un locale di Borgo Dora, i residenti: “Vigili del fuoco bloccati dalle rastrelliere porta-bici” [FOTO]

Del fatto, avvenuto nella serata di domenica, si è parlato anche in Consiglio Comunale e in Circoscrizione 7. La polizia municipale: “Nessuna segnalazione a riguardo”. In previsione un sopralluogo

L'intervento dei vigili del fuoco e della polizia municipale

L'intervento dei vigili del fuoco e della polizia municipale

A Borgo Dora aspettiamo solo il morto”: è questo uno dei messaggi circolati sui social nella giornata di ieri dopo il principio di incendio avvenuto domenica pomeriggio in un locale della zona intorno alle 18, nei minuti successivi alla chiusura del mercato del Gran Balon.

I residenti: “Vigili del fuoco bloccati”

Il motivo? Secondo quanto raccontato dagli stessi titolari e da alcuni cittadini, l'autopompa e l'autoscala dei vigili del fuoco non sarebbero riuscite a raggiungere il luogo del fatto a causa degli arredi urbani installati per la pedonalizzazione sperimentale, anche se dalla polizia municipale hanno fatto sapere di non aver ricevuto alcuna segnalazione a riguardo: “Fortunatamente – hanno dichiarato i titolari del bar – siamo riusciti a risolvere la situazione con un estintore e senza grossi danni, ma confermiamo che l'accesso più veloce per i mezzi era bloccato dalle rastrelliere per le biciclette e che i pompieri sono arrivati qui a piedi. Con un incendio più grave la situazione sarebbe stata molto critica”.

A sostenere questa versione è la presidente del comitato La Voce di Tutti Daniela Rodia: “I mezzi di soccorso - ha commentato – hanno tentato invano di entrare prima da via Mameli, poi da via Lanino e da via Andreis: alla fine i soccorritori, accompagnati dalla polizia municipale, hanno dovuto abbandonare i loro mezzi sulla stessa via Andreis e raggiungere il locale camminando in via Borgo Dora. Il capo squadra dei vigili del fuoco mi ha comunicato che il percorso più efficace per entrare nell'area sarebbe stato quello da via Borgo Dora angolo Corso Giulio Cesare, bloccato per la presenza delle rastrelliere”. Sulla stessa lunghezza d'onda è anche Patrizia, un'altra residente: “Speriamo - ha aggiunto – che non avvenga qualcosa di più pesante altrimenti saranno guai”.

L'intervento della politica

La vicenda, nel frattempo, è giunta sui banchi della politica istituzionale con due richieste di comunicazioni urgenti: la prima (che non ha ottenuto risposta, ndr) in Consiglio Comunale da parte del consigliere di Azione Aldo Curatella e la seconda in Consiglio di Circoscrizione 7 dalla capogruppo di Fratelli d'Italia Patrizia Alessi. A quest'ultima ha replicato il presidente Luca Deri: “L'accessibilità al borgo - ha sottolineato – è garantita sia da corso Giulio Cesare angolo via Andreis, dove abbiamo addirittura tracciato una corsia d'emergenza ad hoc, che da San Pietro in Vincoli e via Mameli: mi sembra strano che i mezzi non siano riusciti a passare, tutti gli ingressi sono a norma di legge; nelle prossime settimane faremo comunque un sopralluogo”.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium