/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 16 febbraio 2021, 08:34

Torino avvicina ancora di più la Terra alla Luna: saldato il primo pezzo della "casa" degli astronauti

Presso gli stabilimenti di Thales Alenia Space procede la realizzazione della prima cabina abitabile per gli astronauti in visita alla stazione Lunare Gateway. Appuntamento nel 2024

Thales Alenia Space al lavoro per la Luna

A Torino si lavora alla prima cabina per gli astronauti lunari

Passi avanti di Torino verso la Luna. La distanza geografica resta immutata, ma da oggi è ancora più prossima la possibilità di raggiungere e studiare di nuovo da vicino il nostro satellite spaziale.

Presso lo stabilimento Thales Alenia Space di Torino è infatti avvenuta, nelle scorse ore, la prima saldatura di HALO (Habitation And Logistics Outpost), la prima cabina abitabile per gli astronauti in visita alla stazione Lunare Gateway, che l’azienda sta realizzando per conto di Northrop Grumman.
Un passo importante e suggestivo nato dal decennale successo di Cygnus e dalla collaudata esperienza di Thales Alenia Space nella realizzazione di moduli per la Stazione Spaziale Internazionale, il contributo della joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%) , al Lunar Gateway diviene realtà .

Appuntamento dunque al 2024, quando si terrà il lancio pianificato insieme al Power Propulsion Element PPE, come parte del Programma Artemis: guidato dalla NASA, HALO sarà la prima cabina abitabile per gli astronauti in visita al Gateway lunare. Il suo scopo principale è quello di fornire spazio vitale per gli astronauti dove poter preparare e organizzare la loro esplorazione della superficie lunare. Fornirà le funzioni di comando, controllo e gestione dei dati, stoccaggio e distribuzione dell'energia, controllo termico, comunicazione e tracciamento. Avrà, inoltre, 3 punti di attracco per veicoli in visita e futuri moduli, oltre a spazi dedicati alla ricerca scientifica e allo stivaggio.
Una volta attraccata anche la navicella spaziale Orion della NASA, HALO sarà in grado di accogliere fino a quattro astronauti per un massimo di 30 giorni, durante i loro viaggi di andata e ritorno sulla superficie lunare.

Thales Alenia Space è responsabile della progettazione e dello sviluppo della struttura primaria di HALO (ossia del modulo pressurizzato), del controllo della pressione del modulo e del vestibolo, parte del sistema di protezione dai meteoriti, nonché della struttura che si interfaccia con i sistemi di attracco della NASA. Il design di HALO deriva dalla navicella Cygnus di Northrop Grumman, per la quale Thales Alenia Space è partner di lunga data.

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium