/ Cronaca

Cronaca | 08 marzo 2021, 18:10

Protesta al consolato polacco pro aborto: "Anche in Piemonte siamo sotto attacco" [VIDEO]

Il presidio, organizzato da Se non ora quando, è uno dei tanti ora in corso in tutta Europa

Protesta al consolato polacco pro aborto: "Anche in Piemonte siamo sotto attacco" [VIDEO]

 

Lo scorso 27 gennaio, in Polonia, in seguito alla sentenza della Corte suprema, è entrata in vigore la  norma che vieta l’interruzione di gravidanza anche in caso di malformazione del feto, e che, in pratica, sancisce il divieto quasi totale di ricorrere all’aborto. Una scelta che, nelle ultime settimane, ha fatto scendere in piazza migliaia di persone nell'intero Paese.

In segno di solidarietà, a Torino, assieme ad altre città italiane ed europee, in occasione dell'8 marzo, una delegazione, capeggiata da Se non ora quando, ha manifestato  oggi pomeriggio sotto al consolato per ribadire il diritto all'aborto.

Il presidio in via Madama Cristina si svolge in contemporanea con lo Strajk Kobiet, lo sciopero delle donne in Polonia.

"Anche in Italia i diritti delle donne sono a rischio - spiega Laura Onofri, presidente di Se non ora quando -. Pensiamo agli obiettori di coscienza e a tutti i disagi creati dalla pandemia, dove in tante si sono ritrovate ad abortire in condizioni poco sicure. Le linee guida dettate ad agosto dal ministro Speranza sarebbero molto importanti, ma alcune regioni le negano. E anche in Piemonte assistiamo al tentativo di contestarle".

Stamattina l'iniziativa delle bandiere polacche a mezz'asta esposte al Sant'Anna (LEGGI QUI)

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium