/ Cronaca

Cronaca | 13 aprile 2021, 07:11

Oggi riaprono parrucchieri ed estetiste. "In questo periodo boom di abusivi. Abbiamo perso il 30% del fatturato"

Con la chiusura dovuta alla zona rossa molti sono andati nelle case private per svolgere il servizio a domicilio, "ma senza le garanzie di sicurezza dal contagio"

parrucchiere, taglio capelli collage

Riaprono parrucchieri ed estetiste

Oggi riaprono parrucchieri ed estetisti del Piemonte (salvo quelli che hanno aperto ieri e quelli della provincia di Cuneo, ancora in zona rossa). Si tratta di 12.130 negozi, chiusi dal 15 marzo scorso, per un totale di circa 22.000 addetti.

"Una boccata d'ossigeno per un settore molto colpito - spiega all'Ansa Giuseppe Sciarrino, presidente di Cna Benessere Piemonte e titolare di un salone di Buttigliera Alta - che ha visto una perdita di fatturato media del 28% per i parrucchieri e del 30% delle estetiste. Medie che vogliono dire tutto e niente, ma che significano che la maggior parte di loro non ha mai visto e mai vedrà ristori".

Scarrino, Stefania Baiolini ed Enrico Frea, rispettivamente presidente nazionale e regionale di Confartigianato Estetiste e presidente regionale Confartigianato settore acconciature, sottolineano inoltre "l'aumento in questo periodo di Covid, dell'abusivismo, un problema forte già prima della pandemia". L'abusivismo raggiunge infatti quasi il 30% del settore. E con il Covid moltissimi giovani disoccupati, persone neoformate nelle scuole e non solo, hanno offerto i loro servizi nelle case a prezzi ridotti e soprattutto senza le sicurezze anti-Covid che invece i negozi regolari garantiscono e torneranno a garantire da oggi.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium