/ Cronaca

Cronaca | 22 aprile 2021, 17:33

Tentata truffa all'Inps, chiesta condanna a un anno e mezzo per l'ex parlamentare Nicotra

L'accusa è legata a una domanda di rendita vitalizia che fu presentata nel 2013 dall'allora sindaco di Santena. La difesa vuole l'assoluzione

tribunale di torino

Tentata truffa all'Inps, chiesta condanna a un anno e mezzo per l'ex parlamentare Nicotra

Un anno e sei mesi di carcere è la condanna che la procura di Torino ha chiesto per l'ex parlamentare Benedetto Nicotra (FI), processato nel capoluogo piemontese per tentata truffa all'Inps.

L'accusa è legata a una domanda di rendita vitalizia che fu presentata nel 2013. Nicotra - che è stato anche sindaco di Santena - nel 2003 aveva ceduto le sue quote di una società operante nel settore dell'automotive. Secondo il pm lasciò l'azienda nel giugno di quell'anno mentre nel documento consegnato all'istituto di previdenza indicò che era rimasto fino a ottobre per maturare quattro mesi di contributi non dovuti.

L'avvocato di Nicotra, Alberto De Sanctis, ha chiesto l'assoluzione spiegando che le testimonianze raccolte hanno dimostrato che l'allora parlamentare continuò a lavorare in azienda fino al 31 ottobre 2003. 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium