/ Eventi

Eventi | 30 aprile 2021, 19:27

"Diversamente classico": il Teatro Stabile di Torino lancia la nuova stagione primavera/estate

In tre mesi 26 spettacoli di cui 10 produzioni e 16 ospiti. A fine giugno torna "Prato inglese" al Carignano

the spank

"The Spank", con Filippo Dini e Valerio Binasco

Un repertorio classico riletto con originalità e un ampio spazio dedicato alla drammaturgia contemporanea: è questa l'essenza di Diversamente classico, seconda parte di stagione del Teatro Stabile di Torino, che, in poco più di tre mesi, presenterà 26 titoli di cui 10 produzioni originali e 16 spettacoli ospiti.

Dopo la riapertura al pubblico - per primi in Italia - il 26 aprile con Il piacere dell'onestà al Carignano e, dal 27, Le sedie alle Fonderie Limone, entrambi diretti da Valerio Binasco, il direttore Filippo Fonsatti non nasconde l'emozione nel presentare il nuovo cartellone, fino a fine luglio: "Vogliamo offrire agli spettatori una sorta di spiritualità laica - ha detto -, che abbia come dogma la bellezza in senso assoluto, e che sia un valido motivo per continuare a lottare mettendo in prima fila gli artisti e la lori creatività".

Protagonisti di questo finale di stagione Filippo Dini, Silvio Orlando, Gabriele Lavia, Maria Amelia Monti, Monica Guerritore, Michele Di Mauro, Federica Fracassi, Ugo Dighero, Jurij Ferrini, Elisabetta Mazzullo, Orietta Notari, Silvio Peroni, Daniele Russo, Lorena Senestro, Elena Serra, Teatro dei Gordi e gli attori neodiplomati della Scuola del TST, guidati da Gabriele Vacis.

In prima assoluta (11-30 maggio) debutterà al Carignano l’attesissimo The Spank, ultima opera dell'anglo-pakistano Hanif Kureishi, per la regia di Dini e la traduzione di Monica Capuani. I protagonisti (Binasco e Dini) sono due amici profondamente diversi, ma legati da un solido affetto reciproco, una dimensione di complicità che si incrina improvvisamente, mettendo in luce contraddizioni e divergenze dagli esiti inimmaginabili.

Procederanno in parallelo le programmazioni di Prato inglese al Carignano - con il debutto di Molto rumore per nulla di William Shakespeare, per la regia di Silvio Peroni - e di Summer Plays, ospitato al Teatro Gobetti, che, proseguendo il percorso intrapreso lo scorso anno, proporrà testi di drammaturgia contemporanea coinvolgendo anche registi e interpreti legati al territorio - nell’ambito del progetto Torino Arti Performative - e le compagnie selezionate per la rassegna Il cielo su Torino.

Proprio in questo contesto, dal 1° al 13 giugno, debutterà in prima assoluta 10mg, pièce della giovane Maria Teresa Berardelli, per la regia di Elisabetta Mazzullo. Tra gli spettacoli ospiti, al Carignano arriverà Silvio Orlando con La vita davanti a sé, dal celeberrimo romanzo di Romain Gary. Dal 15 al 27 giugno, prima nazionale Le leggi della gravità atto unico tratto dal romanzo di Jean Teulé Les lois de la gravité, con Gabriele Lavia e Federica di Martino. Infine, a Moncalieri, Jurij Ferrini si cimenta per la prima volta con Arthur Miller portando in scena, in prima nazionale dal 25 maggio al 13 giugno, alle Fonderie Limone, Morte di un commesso viaggiatore.

"Il nostro sogno - ha commentato il direttore artistico dello Stabile Valerio Binasco non era soltanto la riapertura dei teatri. Spesso nei mesi scorsi ci siamo domandati cosa stessimo facendo con tanta energia e amore. Era forte in noi l'idea di continuare ad ad andare avanti, sognare, mettendoci tutta l'energia possibile nel preparare gli spettacoli in attesa del debutto. E pochi giorni prima di andare in scena, il 26 aprile, abbiamo scoperto di essere straordinariamente pronti. Ecco quindi tutto il nostro materiale artistico preparato a teatri chiusi". 

Martedì 4 maggio al Gobetti debutta La parrucca, con Maria Amelia Monti e Roberto Turchetta, diretti da Antonio Zavatteri.  Uno spettacolo che nasce da due racconti di Natalia Ginzburg, quasi due puntate della vita di una coppia disastrata, in cerca di occupazione e di un modo di vivere meno precario, ma soprattutto di un equilibrio di coppia continuamente messo alla prova dalla vita.

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium