Leggi tutte le notizie di BACKSTAGE ›

Cronaca | 14 giugno 2021, 13:53

Omicidio biker di Giaveno: 11 anni all'imputato, la madre sviene in aula

Manuel Morisciano in primo grado era stato assolto

aula di tribunale - foto di archivio

Omicidio biker di Giaveno: 11 anni all'imputato, la madre sviene in aula

Undici anni di carcere è la condanna che la corte di Assise di appello ha inflitto a Manuel Morisciano, il giovane processato per l'omicidio di un motociclista degli Hell's Angels, Alessandro Gino, avvenuta a Giaveno il 12 gennaio 2017.

In primo grado, nel 2018, era stato assolto. Morisciano, insieme al cugino Erik Romano e al padre, Claudio Romano, che erano tornati a Giaveno dopo un diverbio con alcuni biker. Sul posto si scatenò un parapiglia e fu anche sparato un colpo di pistola. È stato riconosciuto colpevole con la formula del "reato diverso da quello voluto" o "concorso anomalo".

Nel corso della lettura del dispositivo la mamma dell'imputato ha avuto un malore e si è accasciata a terra. Quindi è stata portata fuori dall'aula e soccorsa da un medico. Un parente dell'imputato si è rivolto ai giudici dicendo "avete rovinato una famiglia". I due Romano sono processati separatamente.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium