/ Ambiente e Natura

Ambiente e Natura | 18 giugno 2021, 14:04

"Annunciazione e nascita di Gesù Bambino": proposta artistica lungo i Sentieri dei Frescanti

Sabato 19 e domenica 20 giugno open day a Vezza d'Alba e Castellinaldo

Foto di Treevision

Foto di Treevision

Proseguono con grande successo gli open day alla scoperta dei Sentieri dei Frescanti. Questo fine settimana gli appuntamenti all'insegna dell'arte saranno nei comuni roerini di Vezza e di Castellinaldo d'Alba. 

Sabato 19 e domenica 20 giugno - "Tra Annunciazione e Nascita di Gesù Bambino" -. A Vezza d'Alba dalle ore (10,30-18,30) presso il Santuario della Madonna dei Boschi. A Castellinaldo d'Alba nella Chiesa di San Servasio dalle ore (10,30-12,30 e nel pomeriggio dalle 14,30-18,30).

Domenica 20 giugno alle ore 16 presso il bene di Vezza è prevista la partecipazione straordinaria del professore Walter Accigliaro - consigliere di Italia Nostra sezione di Alba e fra i massimi esperti del patrimonio storico-artistico di Alba, delle Langhe e del Roero -. Il prof. Accigliaro accompagnerà i visitatori alla scoperta dei segreti dell'Annunciazione ammirando l'affascinante affresco presente nel sottotetto del Santuario della Madonna dei Boschi. 

Il prof. Walter Accigliaro: "Per osservare l’antico affresco nel santuario vezzese della Madonna dei Boschi occorre salire, inerpicarsi all’interno. È infatti visibile sopra la volta del sacro edificio, che venne realizzata nel 1731. La stessa forma del dipinto (già sulla parete frontale dell’arco che delimitava internamente il settore presbiteriale) segue in alto le inclinazioni delle falde della chiesa duecentesca, la pristina S. Maria di Castiglione. Faceva parte di un ciclo perduto. Nell’affresco, restaurato nel 2003, è raffigurata l’Annunciazione a Maria Vergine. Infatti osserviamo l’Arcangelo che annunzia alla Vergine il mistero dell’incarnazione di Gesù, mentre il Padre Eterno le manda lo Spirito Santo rappresentato dalla colomba. Maria, con in mano il Rosario, risponde: "Ecce ancilla Domini", come è scritto a caratteri gotici. Dietro all’Arcangelo compare pure un solenne profeta, Isaia. Il dipinto tardo-gotico, d’autore ignoto, viene convenzionalmente assegnato al “Maestro di Vezza d’Alba”, notandovi un frescante influenzato anche da taluni stilemi di derivazione nordica. È presumibile che sia stato realizzato fra gli anni ’70 e ’80 del Quattrocento, verosimilmente su commissione del signore Teodoro Roero che in quel periodo deteneva il feudo vezzese ed aveva il patronato sul sacro edificio medievale. Lo stemma del casato è visibile nell’affresco in questione". 

L'architetto Silvana Pellerino, coordinatrice del progetto: "Siamo molto felici dell'ottimo riscontro avuto finora, i visitatori sono molti ed apprezzano la bellezza degli affreschi, la pulizia e l'ordine dei luoghi, e la disponibilità dei volontari che è fondamentale e di cui siamo grati. La presenza del prof. Accigliaro è un ulteriore importante tassello in quanto la sua eccezionale preparazione consentirà un approfondimento di alto livello storico ed artistico" 

La giornata artistica - per chi lo desidera - puó essere impreziosita da una camminata in mezzo alla natura con il sentiero del Tasso. Un percorso ad anello caratterizzato da una grande varietà paesaggistica: percorre la sommità panoramica del borgo di Vezza con i suoi innumerevoli vigneti, giunge alla folta vegetazione in cui si nasconde il silenzioso Santuario di Madonna dei Boschi.

Per maggiori informazioni sul sentiero del Tasso consultare il sito: https://www.ecomuseodellerocche.it/it/sentieri/18/sentiero-del-tasso

Informazioni sugli open days: 

Ecomuseo delle Rocche del Roero www.ecomuseodellerocche.it

tel. 0173.97618 

email: info@ecomuseodellerocche.it

www.sentierideifrescanti.it

Facebook e Instagram: @sentierideifrescanti 

Tiziana Fantino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium