/ Eventi

Eventi | 09 settembre 2021, 14:50

Luca Trapanese apre il 1° "Disability Film Festival" di Torino: "Oltre gli stereotipi"

Dal 17 al 19 settembre in via Baltea film, libri, musica ed incontri

Luca Trapanese

Luca Trapanese

Sarà Luca Trapanese, scrittore e primo uomo single in Italia ad aver adottato una bambina con sindrome Down, ad aprire la 1° edizione del Disability Film Festival "Modi di Essere", che si svolgerà dal 17 al 19 settembre in via Baltea 3. Organizzato dall' Associazione Volonwrite ODV, il programma prevede tre giorni di film, libri, musica ed incontri "oltre gli stereotipi".

"Abbiamo bisogno di accessibilità e benefici per tutti" 

L'obiezione del DFF è quello di affrontare la tematica della disabilità a 360°, superando i pregiudizi che storicamente la attagliano attraverso storie e persone in grado di ribaltare prospettive di pietismo ed eroismo. "Quello di cui abbiamo bisogno noi - ha sottolineato Giuseppe Antonucci, referente del Comitato paralimpico Piemonte per l'avviamento allo sport- è di non essere più considerati supereroi, ma che ci sia accessibilità e benefici da cogliere per tutti". 

Inaugurazione il 17 con Luca Trapanese 

L'inaugurazione della kermesse sarà venerdì 17 alle 17 con Luca Trapanese, che il giorno successivo alle 15 presenterà il suo libro "Nata per te - Storia di Alba raccontata tra noi". Sempre il 18 settembre, alle 16.30, una speciale intervista alle due volte campionessa paralimpica Martina Caironi

Sezione film al via con "Tutti pazzi per Paolo" 

La sezione film si concentrerà soprattutto su produzioni indipendenti, alcuni puri-premiati ai festival. La programmazione partirà venerdì 17 alle 18 con "Tutti pazzi per Paolo" del regista torinese Donato Canosa, storia del rapporto e della comune passione per il cinema tra uno studente autistico 12enne ed il proprio insegnante di sostegno, e con "Crisalidi" di Mirko Locatelli alle 21. Il 18 settembre alle 20.30, in prima nazionale, il cortometraggio "A woman like me" di Isabel Morales Bondy, storia del viaggio in Nepal di una donna danese sordocieca e dell'incontro con un'altra donna che vive la stessa condizione.

Musica con artisti torinesi

In calendario anche la presentazione del libro del giornalista Matteo Spicuglia "Noi due siamo uno - Storia di Andrea Soldi, morto per un TSO", così come momenti musicali. Durante le tre serate concerti di artisti indipendenti della scena torinese come la cantante Estel Luz, il cantautore indie Ama il Lupo e il trombettista e compositore Ramon Moro. Il DFF verrà anche "raccontato" dal vivo attraverso i disegni dello scrittore e vignettista Claudio Marinaccio

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium