/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 20 settembre 2021, 10:00

Torino, la seconda città in Italia per numero di escort

L’online ha rappresentato una valida alternativa per trovare una donna con la quale fare sesso a pagamento. Trovare accompagnatrici a Torino è facilissimo ed infatti basta andare sui siti di appuntamenti come Megaescort

Torino, la seconda città in Italia per numero di escort

Secondo un recente sondaggio Torino, dopo Milano, è la seconda città per numero di escort. Nella capitale piemontese ci sarebbe una concentrazione di escort pari al 21% del totale in Italia. Una percentuale che non sorprende, considerando che in Italia le professioniste del sesso sarebbero comprese tra le 50.000 e le 70.000 unità.

Pur trattandosi di dati non completi, è evidente che il fenomeno rappresenta una realtà sempre più diffusa. 1/3 circa sono straniere, mentre i restanti 2/3 sono italiane. Cerchiamo di capire perché in Italia, in particolar modo a Torino, sempre più persone decidono di mettere mano al portafogli per concedersi una notte di passione.

Una scappatella extraconiugale che non fa male

Il sondaggio ha intervistato alcuni clienti torinesi, naturalmente in forma anonima, che hanno spiegato perché vanno ad escort. Molti di loro sono sposati, spesso incastrati tra lavoro ed impegni familiari che portano in dote una bella dose di stress.

Una scappatella extraconiugale è quindi vista come un “vizietto” che non fa male a nessuno. Dopo il rapporto sessuale infatti gli uomini confessano di sentirsi più appagati e tranquilli, quindi anche in famiglia riescono ad essere più sereni. Alcuni addirittura rivelano che, dopo aver fatto sesso con una escort, sono ancora più attratti dalle mogli e forniscono prestazioni sessuali migliori per farsi perdonare. Insomma una piccola deviazione dalla retta via, ma a fin di bene, perché non incide sulla vita di coppia né tanto meno sulla vita familiare.

Una buona parte, soprattutto fidanzati, rivelano invece che vanno ad escort per un’esperienza sessuale più trasgressiva. Alle professioniste del sesso è possibile chiedere di tutto senza vergognarsi, basta pagare. Diversamente chiedere determinate cose più spinte alla propria fidanzata può risultare imbarazzante.

Ci sono poi i single che, non avendo una donna fissa, quando hanno voglia di concedersi un’infuocata notte di passione non devono fare altro che contattare una escort e fissare un appuntamento.

Il boom dei siti di escort

I siti di escort esistono già da diverso tempo, ma hanno avuto un vero e proprio boom nel periodo di post-pandemia. Molti uomini sposati, prima della pandemia, si concedevano qualche scappatella extraconiugale con le loro amanti. Cosa che è risultata impossibile con il lockdown.

Ecco quindi che l’online ha rappresentato una valida alternativa per trovare una donna con la quale fare sesso a pagamento. Trovare accompagnatrici a Torino è facilissimo ed infatti basta andare sui siti di appuntamenti con escort, come Megaescort, per individuare la donna perfetta per le proprie necessità. L’offerta è anche molto ampia ed i clienti, proprio come in un negozio online, possono visionare in vetrina le ragazze in offerta per sceglierle.

Ogni escort è dotata anche di un’apposita scheda con tanto di numero, foto, hobby, descrizione e preferenza sotto le lenzuola. Da casa il cliente può scegliere comodamente l’escort che preferisce, senza alcun rischio e nel massimo rispetto della privacy.

Non solo sesso

Nella stragrande maggioranza dei casi i clienti contattano escort ovviamente per fare sesso. Tuttavia diverse professioniste hanno spiegato che il sesso non è l’unico motivo per il quale i clienti le contattano. Molti di loro, dopo il rapporto sessuale, preferiscono fermarsi a parlare dei loro problemi per sfogarsi senza essere giudicati. Cosa che non sempre è possibile in famiglia o sul luogo di lavoro.

Altri clienti, spesso professionisti e manager di aziende, “noleggiano” una escort per una sera per partecipare ad eventi, feste o cene aziendali. In tal caso la escort svolge più che altro una funzione “sociale”, poiché in determinati ambiti è preferibile farsi vedere in coppia. In altri casi invece i clienti si assicurano le prestazioni di una escort per un weekend o una settimana per essere accompagnati durante viaggi di lavoro o di piacere.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium