/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 01 ottobre 2021, 07:00

Spid: obbligatorio dal 1 di ottobre per accedere ai servizi pubblici anche a Torino

Inps, Inail, Agenzie delle Entrate, amministrazioni e comuni sopra i 5000 abitanti

Spid: obbligatorio dal 1 di ottobre per accedere ai servizi pubblici anche a Torino

Un passaggio annunciato da tempo ma non più prorogato, da venerdì 1 ottobre addio a Pin e altre diverse password di accesso per accedere  ai servizi della Pubblica Amministrazione  sia a livello comunale,  ma anche regionale e nazionale. 

Spid è uno strumento innovativo e utile che aiuta i cittadini a semplificarsi la vita, evitando di ricordare diverse utenze e potendo agire senza recarsi fisicamente negli uffici pubblici, risparmiando quindi tempo prezioso.

E’ possibile attivare Spid attraverso diversi provider, sia gratuitamente che a pagamento. 

Quello che cambia sono  la modalità di attivazione, i tempi e l’assistenza offerta. 

Ci  raccontano  gli esperti di Caftorino.com impegnati da ormai vent’anni a Torino nell’assistenza digitale e fiscale che la maggior parte delle persone dopo aver ottenuto la prima parte dell’attivazione non è in grado di concludere l’attivazione oppure ha bisogno di capire come utiliz-zare SPID.

Si tratta di cittadini  di ogni fascia d’età che preferiscono di gran lunga ottenere spid in modo veloce e preciso senza dover perdere tempo prezioso. 

Il Caf-Patronato ormai storico di Borgo San Paolo a Torino si è dotato da tempo di un Rao, ovvero un  consulente esterno autorizzato ad attivare completamente le credenziali SPID,  il servizio si completa di una consulenza per fare in modo che il cliente esca dopo circa 20 minuti, non solo con SPID completamente attivo ma anche con le idee chiare su come e dove utilizzarlo.

Per attivare SPID è necessario essere in possesso di tessera sanitaria ( non scaduta), documento d’identità italiano, telefono cellullare e e-mail.

E’ possibile richiedere maggiori informazioni o prendere un comodo appuntamento per attivare spid a Torino direttamente con CAFTORINO.COM cliccando  https://caftorino.com/spid-a-torino/ oppure telefonando al numero 01119885041

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium