/ Politica

Politica | 19 ottobre 2021, 06:02

A Lo Russo la fascia tricolore, è già toto-giunta: Gianna Pentenero come vice, Chiara Foglietta e Tresso verso Cultura e Urbanistica

Anche Rosatelli (Sinistra Ecologista) in corsa per l'Ambiente, mentre Cioria potrebbe ambire alle Pari opportunità. Salerno tra Commercio e Sport, Chiavarino ai Vigili urbani. Istruzione a Messina?

combo possibili assessori

A Lo Russo la fascia tricolore, impazza già la toto-giunta

"Lunedì ufficializzerò la mia giunta". È questo l’annuncio che ha fatto il neosindaco di Torino Stefano Lo Russo, dal palco del comitato elettorale di corso Lione, durante il discorso post elettorale. Parole che hanno colto di sorpresa sia i suoi colleghi del Partito Democratico, che i componenti della coalizione. Perché in sei giorni il neo primo cittadino dovrà fare sedere al tavolo tutti i dem e gli alleati, tra equilibri, competenze ed ambizioni personali.

Per Tresso un assessorato all’urbanistica e verde

Vincitore politico e morale di queste elezioni è Francesco Tresso, che con la sua lista Torino Domani è il consigliere comunale più votato di queste Amministrative. Secondo anche alle Primarie, visto il peso dei voti per lui potrebbe profilarsi un ruolo come assessore all’urbanistica e al verde, forte anche dell’esperienza di ingegnere. “È un momento importante – commenta Tresso, a pochi minuti dalla vittoria di Lo Russo – per la ripartenza della città. Nella ripartenza della giunta devono prevalere la competenza, la capacità politica e anche il riconoscimento elettorale”.

Per Rosatelli assessorato all’ambiente

Potrebbe contendergli l’assessorato all’Ambiente Jacopo Rosatelli di Sinistra Ecologista: il partito in questi mesi di campagna elettorale ha fatto della giustizia sociale e del cambiamento climatico la loro bandiera. “Mi aspetto – sottolinea – che il sindaco coinvolga tutte le forze presenti nella maggioranza, per definire la migliore squadra di governo. Le premesse che vengono da questa campagna elettorale sono delle migliori”.

Foglietta verso la cultura

Si profila quasi sicuramente un posto in giunta anche per la più votata alle Amministrative, l’esponente del Pd Chiara Foglietta. La vicecapogruppo dem uscente è in pole per l’assessorato alla Cultura, tema da lei fortemente seguito in questi anni, così come per la poltrona da vicesindaco. “Questo risultato dimostra che c’è bisogno di sinistra: la mia sfida era quella di tracciare una strada verso la giustizia sociale, per dare rappresentanza a chi non ha voce” conclude. 

Pentenero vicesindaca e assessorato al Pnnr, mentre per Cioria giovani

Rimanendo sempre nell’area del Pd, Gianna Pentenero aspira anche lei al ruolo di vicesindaco. Forte dell’esperienza di assessore regionale al lavoro, potrebbe avere anche una delega al Pnnr. E tra i dem potrebbe avere occupare un posto nell’esecutivo la terza più votata, la giovanissima Ludovica Cioria, con un assessorato alle Pari opportunità e ai giovani. Categoria, quest’ultima, “a cui mi interessa vengano date delle risposte: bisogna creare una città viva culturalmente e musicale”.

Salerno verso l’assessorato al commercio

Guardando agli alleati, potrebbe avere un posto in giunta la più votata dei Moderati Carlotta Salerno. Per lei, forte dell’esperienza nello staff dell’assessore Giuliana Tedesco, potrebbero aprirsi le porte dell’assessorato al Commercio. Il suo nome circola però anche per lo Sport.  “Sulla giunta - sottolinea - ci mettiamo a disposizione del Sindaco”.

Chiavarino come assessore ai vigili urbani, mentre Apollonio Presidente del Consiglio

Seconda lista più votata della coalizione è la civica Lo Russo sindaco. Mr. preferenza in questo caso è Paolo Chiavarino, ex democristiano con ruolo nella partecipate del Comune, dal CAAT a Soris. Alla luce del curriculum potrebbe contendere alla Salerno il posto di via Meucci, ma anche puntare ad un assessorato ai vigili urbani e sicurezza. Seconda più votata del gruppo è Elena Apollonio, che ambirebbe però ad un ruolo più politico e rappresentativo, come quello di Presidente del Consiglio. Fuori dai giochi la Apollonio, la civica Lo Russo sindaco potrebbe ottenere due scranni. In pole per il secondo c’è Carola Messina di Priorità alla Scuola, che potrebbe aspirare all’assessorato all’Istruzione.

Assessori ai trasporti, alla luce anche dell’esperienza in Consiglio Regionale, potrebbe essere Nadia Conticelli. Mentre per il bilancio, infine, si fa strada l'ipotesi di una figura esterna.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium