/ Attualità

Attualità | 04 novembre 2021, 16:17

Domani sera a Torino concerto per il popolo afghano

A partire dalle ore 20 alla Fondazione Il Centro Palazzo della luce. Con il sostegno di Comitato regionale diritti umani e civili e Consulta femminile regionale

Domani sera a Torino concerto per il popolo afghano

Un concerto per rinnovare la solidarietà al popolo afghano condannando la violazione dei diritti umani tuttora in corso. È questa la finalità dell’evento “Ancora a fianco del popolo afghano. Anche il jazz si schiera per una giusta causa”, organizzato dalla onlus International help con il Coordinamento interconfessionale del Piemonte, Afghanistan Future Foundation e Amnesty International, venerdì 5 novembre a partire dalle 20 alla Fondazione Il Centro Palazzo della luce (in via Stampatori 18 a Torino). Sul palco il duo jazz Stefania Tallini e Franco Piana.

L’iniziativa è sostenuta dal Consiglio regionale, attraverso il Comitato regionale per i diritti umani e civili e la Consulta femminile regionale.

Il nuovo regime totalitario in Afghanistan oltre ad avere privato il popolo di tante libertà, ha vietato anche  l’ascolto e la pratica della musica. L’arte dei suoni e la creatività non possono essere considerate un pericolo, ma sono un grande strumento di crescita, sviluppo e democrazia. Con questo concerto vogliamo manifestare  la nostra solidarietà al popolo afgano ed esprimere ferma condanna verso qualunque atto che limiti le libertà di espressione del popoli, principio e valore per noi irrinunciabile”, ha dichiarato Stefano Allasia, presidente del Consiglio regionale e del Comitato regionale diritti umani e civili.

La Consulta femminile regionale vive con apprensione in particolare la situazione di donne e bambini in Afghanistan, poiché i loro diritti fondamentali non sono riconosciuti”, ha affermato Ornella Toselli, presidente della Consulta femminile regionale. “Al tempo stesso siamo vicini a International help che ha svolto in Afghanistan un’opera fondamentale nell’ospedale pediatrico- ginecologico sostenuto in passato anche dalla comunità piemontese e ora purtroppo chiuso. Ci auguriamo quindi che la comunità internazionale intervenga presto per porre fine alle violazioni dei diritti che in quel Paese sono purtroppo all’ordine del giorno”.

Per prenotazioni è necessario scrivere a italosandri@gmail.com

L’accesso in sala è possibile con il Green Pass.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium