/ Attualità

Attualità | 31 maggio 2022, 18:50

Profughi ucraini, accordo tra Comune e terzo settore per l'accoglienza diffusa

Al 25 maggio sono poco più di 80mila gli ucraini che hanno richiesto un permesso di soggiorno per protezione temporanea in Italia

profughi ucraini

Profughi ucraini, accordo tra Comune e terzo settore per l'accoglienza diffusa

Sono poco più di 80mila, al 25 maggio, gli ucraini che hanno richiesto un permesso di soggiorno per protezione temporanea in Italia. Si tratta per lo più di donne, dato che dall'inizio dell'invasione russa agli uomini tra i 18 ed i 60 anni è vietato lasciare il paese. 

Accoglienza diffusa 

E Torino, insieme alle associazioni del territorio, continua ad essere in prima linea per l'accoglienza. Questa mattina la Giunta Lo Russo ha approvato uno schema di accordo di partenariato con gli enti del Terzo settore finalizzato a dare accoglienza diffusa ai profughi ucraini giunti nel nostro Paese. 

Integrazione ed autonomia degli sfollati 

Grazie a questo patto Palazzo Civico potrà avviare una collaborazione con i soggetti individuati attraverso un bando della Protezione Civile, così come  attuare con attività coordinate progetti mirati a perseguire l’integrazione e l’autonomia delle persone sfollate.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium