/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 10 giugno 2022, 16:32

Ad Aurora “La natura si fa scuola”, il giardino della Scuola Chagall si apre alla città

Inaugurato questa mattina il nuovo “Cortile mondo”, frutto dell'omonimo progetto che ha coinvolto la scuola dell'infanzia simbolo di intercultura. L'assessora Salerno: “Un'oasi meravigliosa”

giardino scuola chagall

Ad Aurora “La natura si fa scuola”, giardino della Scuola Chagall si apre alla città

Ad Aurora “La natura si fa scuola”: è stato inaugurato questa mattina il nuovo “Cortile Mondo” della Scuola dell'Infanzia Marc Chagall di via Cecchi, frutto dell'omonimo progetto che ha visto uno dei simboli torinesi dell'intercultura coinvolto nella rigenerazione del proprio giardino attraverso didattiche innovative all'aperto con la piena partecipazione degli alunni e degli insegnanti.

Un giardino partecipato e aperto

L'iniziativa è nata nell'ambito del Festival “Bottom Up” di Fondazione per l'Architettura grazie alla collaborazione di diverse associazioni (tra cui quella dei genitori, ndr): “Abbiamo utilizzato – ha sottolineato l'architetta Angela Nasso, ideatrice del progetto insieme alla collega Mariolina Monge – un approccio integrato che contemplasse la rigenerazione degli spazi attraverso interventi fisici sul verde e la contemporanea costruzione di una comunità in grado di prendersene cura. Durante la pandemia la mancanza di spazi da frequentare all'aria aperta ha aumentato le disuguaglianze: per questo abbiamo sentito la necessità di aprire il giardino al quartiere favoriti da una comunità scolastica disposta a mettersi in gioco”.

Il contatto con la natura

Nel “Cortile mondo” della Chagall trovano spazio elementi in grado di avvicinare i suoi fruitori all'ambiente e sarà anche possibile realizzare eventi: “Abbiamo - prosegue Nasso – eliminato i vecchi giochi in plastica per ridefinire lo spazio verde con sedute dove i bambini possono sdraiarsi per contemplare la natura circostante, installato casette per gli uccelli in collaborazione con LIPU, portato i punti acqua che prima mancavano e lavorato su altri elementi di gioco. La scuola è stata un punto di riferimento e l'assessorato all'istruzione ha assicurato la continuità attivando, in supporto della comunità, la collaborazione dei volontari senior”.

Supporto della Consulta e della Città

Il progetto ha ricevuto il supporto della Consulta Valorizzazione Beni Artistici e Culturali di Torino e il sostegno della Città di Torino: “Cortile Mondo - ha dichiarato il presidente della prima Giorgio Marsiaj – è un esempio unico e straordinario di collaborazione con il pubblico: siamo contenti che le famiglie si sentano in una scuola bella e con un bel giardino”. “Ci siamo - ha aggiunto l'assessora comunale all'istruzione Carlotta Salerno – messi subito a disposizione per dare continuità al progetto perché si tratta di un'oasi meravigliosa che porta avanti la solida tradizione di Torino come città da vivere all'aria aperta”.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium