/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 14 giugno 2022, 16:07

Torna per il secondo anno "Barriera a cielo aperto"

Cinema, musica, letteratura talk, workshop fino al 24 settembre

Torna per il secondo anno "Barriera a cielo aperto"

Torna per il secondo anno consecutivo la rassegna "Barriera a cielo aperto", un’ampia proposta socio-culturale tra cinema, musica, letteratura, sostenibilità ambientale, workshop, performance, talk e concerti accessibile a tutta la cittadinanza e a tutte le generazioni che, tra il 15 giugno e il 24 settembre, animerà cinque diversi spazi di Barriera di Milano a Torino

Frutto della condivisione progettuale di otto realtà partner – Associazione Museo Nazionale del Cinema, Oratorio Michele Rua, Cooperativa Liberitutti, Cooperativa Sumisura - Risorse per l’ambiente e la città, Sumisura APS, Associazione Banda Larga, Jazz School Torino, Re.Te. Ong – Barriera a cielo aperto propone nell’arco di quattro mesi, 60 appuntamenti in 5 diversi spazi in Barriera di Milano per un ricco palinsesto di eventi: da film acclamati, a concerti musicali di vari generi dal vivo, a serate di approfondimento e divulgazione su problematiche globali e tutela ambientale, a formazioni sui temi dell’autoproduzione e auto-organizzazione di comunità, a performance teatrali site-specific, fino a sessioni di ascolto, workshop artistici, esposizioni temporanee, talk e concerti in radio con palco su strada.

Sarà inaugurata con la programmazione cinematografica, ospitata presso il grande cortile interno dell’Oratorio Michele Rua per dare seguito al grande successo dell’Arena Monterosa attivata nel 2020 nell’ambito di Torino Città del Cinema; nello spirito fortemente inclusivo del progetto, il primo film in programma il 15 giugno alle ore 21.30 è il documentario Sul sentiero blu di Gabriele Vacis che racconta un grande viaggio compiuto da ragazze e ragazzi nello spettro autistico.

Tutti gli altri appuntamenti si tengono presso il Community Hub di Via Baltea 3, la Casa del Quartiere Bagni Pubblici di Via Agliè, il Boschetto – Agribarriera e la new entry del Centro Interculturale della Città di Torino

All’Arena Monterosa, il cartellone del cinema prevede sei cicli tematici protagonisti per ogni settimana di programmazione: cinema per l'inclusione, sport&integrazione, cinema e relazioni, new generation, pace e diritti, mentre l’ultima settimana vedrà protagoniste figure femminili coraggiose capaci di rompere pregiudizi e disparità. La programmazione cinematografica ospita anche la serata finale di “Lavori in corto – gli occhiali di Gandhi”, concorso rivolto ad autori under35. Via Baltea ospita la ricca programmazione Radio Street Community di Banda Larga con palco su strada e coinvolgimento attivo degli abitanti del quartiere. I Bagni di Via Agliè propongono una rassegna jazz nel cortile della Casa del Quartiere, spettacoli teatrali e ring culturali, mentre i venerdì dell’orto urbano del Boschetto uniscono la musica a serate dedicate alla divulgazione sui temi della sostenibilità e della cooperazione internazionale.

 

Tra gli ospiti principali per quanto riguarda il cinema all’Arena Monterosa sarà presente il produttore Michele Fornasero che aprirà il ciclo di proiezioni il 15 giugno con il documentario Sul sentiero blu diretto da Gabriele Vacis, parteciperà la Direttrice del Disability Film Festival Carmen Riccato che il 17 giugno presenterà il film  Beautiful MindsTommaso Caroni proporrà il documentario Ghiaccio il 22 giugno in occasione della Giornata Mondiale del rifugiato, mentre Annalisa Lantermo, Direttrice dei Job Film Days, presenterà Un altro mondo, l'ultima pellicola firmata da Stéphane Brizé in programma il 15 luglio.

 

Presso i Bagni pubblici di Via Agliè saranno protagonisti i linguaggi del teatro, della fotografia e della musica a partire da un omaggio a John Scofield e Pat Metheny il 16 giugno nell'ambito di Gocce di musica che si compone di otto appuntamenti curati da Marco Piccirillo, mentre l'8 luglio andrà in scena la rassegna Chourmo grazie allo spettacolo Favola – Storia di un abbraccio; il 24 giugno, in occasione della festività di San Giovanni, i Bagni pubblici ospiteranno un ricco programma multiculturale che unirà tradizioni, musiche, piatti e costumi tipici di diverse nazionalità presenti sul territorio di Barriera di Milano. In quest'ottica corale, il 20 luglio, i Giardini di Piazza Bottesini saranno il set ideale della performance multimediale Luci d'istanti visual concert. Importanti anche le due mostre che saranno allestite durante la manifestazione a partire da Bagni, un progetto che si propone di violare la sacralità dei luoghi dedicati alla cura del corpo e Praise, un viaggio visivo per raccontare i contesti dedicati alla spiritualità nella periferia nord della nostra città.

 

Laboratori di Barriera accoglieranno molteplici eventi per un totale di quattordici giornate di eventi da inizio giugno a fine settembre. 20 attività diverse ospitate all’interno degli spazi del community hub di via Baltea e nello specifico: 6 happening : 6 giornate culturali tematiche dedicate al jazz, alla scena attivista LGBTQIA+, alla sostenibilità, all’arte pubblica, all’attivismo civico e alla partecipazione popolare ospitate nel community hub di via Baltea; 7 radio live talk : 7 appuntamenti di dibattito e approfondimento su temi culturali e artistici ospitati negli spazi del ch di via Baltea. Un racconto corale ai microfoni di RBL, curato dai protagonisti degli happenings culturali. 7 workshop: laboratori artistici, culturali pensati per i più piccoli e i giovani adolescenti del quartiere (dall’autocostruzione di strumenti musicali alla produzione radiofonica fino all’atelier urbano). 

Nel suggestivo spazio di AgroBarriera gestito da RE.TE Ong l'8 luglio si parlerà della rivitalizzazione dei borghi abbandonati attraverso le molteplici progettualità nate negli ultimi anni volte a ripopolare le nostre valli. Il 15 luglio sarà protagonista il Centro America grazie al confronto tra le diverse iniziative promosse dalle ong piemontesi per sostenere i piccoli produttori agricoli. Il 22 luglio ci si sposterà idealmente in Senegal con un approfondimento dedicato ai progetti di cooperazione dedicati alla tutela del diritto del lavoro. Il recupero del cibo sarà al centro di un dibattito tra le associazioni del territorio il 23 settembre per condividere pratiche per contrastare lo spreco alimentare e ridare dignità ai prodotti alimentari recuperati grazie al progetto condiviso Frigo di quartiere.

Il Centro Interculturale della Città di Torino, nuovo spazio di Barriera a Cielo Aperto, ospiterà tre appuntamenti: il 30 giugno il progetto AgroBarriera si sposterà negli spazi di Corso Taranto per incontrare Roberto Mezzalama, autore del libro Il clima che cambia l'Italia. Il 12 luglio l'Associazione Museo Nazionale del Cinema promuove il workshop Cineritodoplastica curato da Emanuele Policante nell'ambito di Lavori in Corto – gli occhiali di Gandhi. Infine il 29 luglio si parlerà della situazione in Bosnia oggi a trent'anni dall'inizio dell'assedio di Sarajevo.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium