/ Sanità

Sanità | 14 giugno 2022, 17:44

Vaiolo delle scimmie, primo caso a Torino: è un uomo di 46 anni di rientro dal Portogallo

Si è accorto di aver contratto il virus nel momento in cui gli sono comparse delle lesioni cutanee su tutto il corpo. Al momento sta bene ed è isolato a casa sua

Vaiolo delle scimmie, primo caso a Torino: è un uomo di 46 anni di rientro dal Portogallo

C'è il primo caso di vaiolo delle scimmie a Torino. Si tratta di un cittadino torinese di 46 anni rientrato domenica da un viaggio all'estero, in Portogallo, dove ha contratto il virus. Le sue condizioni di salute sono buone e sono state già attivate dall’Asl Città di Torino le misure di tracciamento e prevenzione previste dai protocolli nazionali. Si tratta del primo caso in assoluto riscontrato in Piemonte.

L'uomo si è accorto di aver contratto il virus dalla comparsa di varie lesioni cutanee su tutto il corpo. Viste le buone condizioni di salute dell'uomo, dopo la visita in ospedale è stato rimandato a casa in isolamento.

"Non c'è al momento ragione di preoccuparsi", ha spiegato il professor Giovanni Di Perri, direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell'Amedeo di Savoia. "I casi complessi stanno rallentando e quelli nuovi sono circoscrivibili alla comunità omosessuale, a seguito dei raduni prima alle Canarie, poi Anversa e Madrid. Poteva capitare ovunque, lo ribadisco. Teniamo comunque la situazione sotto controllo".

"Da quando è stata segnalata la presenza dell'infezione in Italia", sottolinea l’Assessore alla Sanità della Regione Piemonte Luigi Icardi, "il Piemonte ha attivato tutti i protocolli e le misure di prevenzione previste e questo ha consentito al Centro multidisciplinare per la salute sessuale dell’Asl Città di Torino di individuare tempestivamente questo caso e intervenire subito".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium