/ Politica

Politica | 20 giugno 2022, 15:35

Politiche del cibo, a Palazzo Civico la prima riunione del coordinamento intersettoriale

Foglietta: "Dal welfare all’educazione, dal governo del territorio fino all’internazionalizzazione e alla cooperazione decentrata: tutte le politiche sono attraversate più o meno direttamente dalla tematica"

Politiche del cibo, a Palazzo Civico la prima riunione del coordinamento intersettoriale

Le politiche del cibo costituiscono una parte importante dell'amministrazione cittadina: l’assunto è emerso chiaro fin dalla prima riunione del tavolo di coordinamento interassessorile e intersettoriale riunitosi questa mattina nella sala Colonne di Palazzo Civico, convocato dall’ Assessora alla Transizione ecologica Chiara Foglietta.

“Dal welfare all’educazione, dalla cultura alle politiche di sviluppo locale, dal governo del territorio fino all’internazionalizzazione e alla cooperazione decentrata: praticamente tutte le politiche sono attraversate più o meno direttamente dalla tematica del cibo”. Lo hanno ricordato gli Assessori Chiara Foglietta, Michela Favaro, Carlotta Salerno, Jacopo Rosatelli, Paolo Mazzoleni, Domenico Carretta e Francesco Tresso intervenuti nel corso della mattinata all’incontro, cui hanno partecipato anche gli uffici della Città in un confronto coordinato dal team di Està.

“È fondamentale ragionare sul cibo come un sistema, creando relazioni e collegamenti tra gli uffici che se ne occupano e le iniziative già in atto, con l'obiettivo di passare dai progetti singoli a politiche più articolate, favorendo il passaggio da azioni settoriali ad approcci più strategici. Lavoreremo internamente tanto a livello tecnico, quanto a livello politico, per la definizione di specifiche politiche integrate" ha proseguito Foglietta.

Quattro gli iniziali filoni tematici su cui si concentrerà il gruppo di lavoro: sostenibilità ambientale ed economia circolare; sicurezza e spreco alimentare; agricoltura urbana; e promozione culturale.

Alla definizione delle linee guida contribuiranno, in un percorso partecipato, in una fase successiva anche i diversi portatori di interessi che con le loro esperienze, pratiche e progetti hanno contribuito in questi anni ad arricchire il sistema alimentare locale rendendolo più sostenibile ed equo.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium