/ Politica

Politica | 29 giugno 2022, 19:53

Aumenta lo stipendio per il sindaco Lo Russo e i consiglieri. Opposizioni della 1 all'attacco: "Lavoriamo di più senza essere pagati"

La denuncia di Lega, FdI, FI e Torino Bellissima: "Non vogliamo tirarci indietro, lo faremo anche gratis. Ma è giusto segnalare l'anomalia". Anche il Presidente della 5 Crescimanno in campo

sindaco

Il sindaco Stefano Lo Russo

L’amministrazione Lo Russo usa due pesi e due misure diverse per lo stipendio di chi è stato eletto in Comune e chi in Circoscrizione. Se chi sta seduto in Sala Rossa o in giunta, grazie alle normative volute dal governo Draghi, ha visto aumentare la propria “busta paga”, lo stesso non si può dire di chi opera negli otto mini-Comuni. A sollevare il caso sono i gruppi di opposizione in Circoscrizione 1 di Lega, FdI, FI e Torino Bellissima.

Lo stipendio del sindaco passa da 9.100 a 11.200 euro

Il provvedimento varato da Roma prevede infatti che il primo cittadino benefici di duemila euro in più al mese, passando da 9.100 euro a 11.200. Gli esponenti della maggioranza e minoranza a Palazzo Civico percepiscono sempre 120 euro. Grazie alla disposizione nazionale aumenta però il numero di commissioni a cui possono partecipare, per le quali quindi essere pagati, che passa da 19 a 23.

Per le Circoscrizioni tetto massimo di commissioni

Una strada che Lega, Fdi, Fi, Torino Bellissima chiedono venga percorsa anche nelle Circoscrizioni. Una delibera risalente al 2002 fissa infatti per queste ultime il tetto massimo a 10. Il provvedimento a firma di Draghi permette ora di portare tale limite a 18, tra commissioni e consigli di Circoscrizione. 

"Segnaliamo anomalia"

 Con questo – spiegano le opposizioni in Circoscrizione 1  - non vogliamo certo tirarci indietro, vieppiù lamentarci dei mancati pagamenti pur presenziando ai lavori: lo faremmo anche gratis pur di rispettare il mandato affidatoci dai cittadini” “Se è presente un'anomalia – aggiunge il capogruppo circoscrizione della Lega Federico Rolando - ci sembra corretto e dovuto segnalarla”. "Soprattutto – rincarano - alla luce del fatto che dal Sindaco agli assessori, passando per i consiglieri comunali, si sia provveduto ad attualizzare gli emolumenti. Mentre nel nostro caso, per le già tanto bistrattate Circoscrizioni, nei fatti non è cambiato nulla”. Per quanto riguarda il mini-Comune del Centro-Crocetta a giugno sono state fatti tre Consigli di Circoscrizione e 13 Commissioni. In busta paga però i consiglieri ne trovano solo dieci di queste ultime.

Delibera alla 5

E accanto alle opposizioni della 1 si schiera anche il Presidente della Circoscrizione 5 Enrico Crescimanno, che questa mattina in giunta ha discusso una bozza di delibera per il Consiglio Comunale che chiede appunto di superare la normativa locale del 2002 e aumentare il numero di commissioni retribuite. Un documento, come spiega Crescimanno, che ora verrà portato “alla Conferenza dei Presidenti di Circoscrizione. Spero appoggino questa proposta”.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium