/ Politica

Politica | 02 agosto 2022, 16:05

Da Barca a Parella i cassonetti perdono liquami, Iannò: "Bisogna anche lavarli"

Sono numerosi i torinesi che denunciano la presenza nei cortili dei palazzi di rifiuti maleodoranti. Il vicecapogruppo di Torino Bellissima ha presentato un’interpellanza per sapere come mai i cassonetti non vengano sostituiti

Da Barca a Parella i cassonetti perdono liquami, Iannò: "Bisogna anche lavarli"

Estate. Se durante tutto l'anno la convivenza con la spazzatura non è piacevole, lo è ancora meno con il caldo torrido di queste settimane, che aumenta i problemi. Dall'odore, alla presenza di insetti e animali sgraditi. E sono numerosi i torinesi che denunciano la presenza nei cortili dei palazzi di liquami maleodoranti, fuoriusciti dai cassonetti rotti.

Segnalazioni da Vanchiglietta a Parella

Da Vanchiglietta a Barca, da Borgo Vittoria a Parella sono decine le segnalazioni del disagio. A raccoglierle il vice Capogruppo di Torino Bellissima, Giuseppe Iannò, che spiega: "Quando l’operatore Amiat li avvicina al compattatore, in particolare quelli dell'umido, perdono rifiuti e liquidi potenzialmente dannosi e che imbrattano i marciapiedi. Fattori di rischio che aumentano per gli operatori con i contenitori del vetro e del metallo e possono causare tagli e contaminazioni".

Cassonetti non lavati

Il consigliere ha quindi presentato un’interpellanza per sapere come mai, nonostante le segnalazioni degli operatori e dei cittadini, i cassonetti non vengano sostituiti. Altro problema quello della carenza di pulizia degli stessi, con il caldo che fa imputridire più velocemente i rifiuti umidi e scatena olezzi. "Amiat - si interroga il vicecapogruppo di Torino Bellissima - come mai ci impiega così tanto a cambiarlo? Secondo il contratto con il  Comune, quante volte viene effettuato il lavaggio dei cassonetti?".

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium