/ Attualità

Attualità | 14 settembre 2022, 06:57

Terra Madre si prende Parco Dora: “Il Salone del Gusto non ha un inizio e una fine, dura tutto l’anno”

Trasloco in una location inedita per celebrare la filosofia Slow Food: l’evento, aperto a tutti, è gratuito

parco dora

Terra Madre si prende Parco Dora: “Il Salone del Gusto dura tutto l’anno”

Non una fiera, ma un evento senza un inizio e una fine. Da vivere tutto l’anno. Fa rima con “rigenerazione” la prossima edizione di Terra Madre, rassegna che quest’anno si svolgerà dal 22 al 26 settembre in una location inedita: Parco Dora.

"Una scommessa per un esperienza nuova"

Per noi è una scommessa, vogliamo che i cittadini possano provare un’esperienza nuova. L’ingresso sarà libero: chiunque voglia venire può farlo sia per trascorrere a Terra Madre mezz’ora che una giornata intera” ha spiegato Alessandra Turco, coordinatrice dell’evento. L’obiettivo è di lasciare che i partecipanti si immergano nella filosofia Slow Food, tra degustazioni, colori e profumi unici. Imparando qualcosa, conoscendo cose nuove.  

Cambia la location, Terra Madre a Parco Dora

La novità principale è il cambio di location: dopo il Lingotto e il centro, Terra Madre si terrà al Parco Dora, un luogo che si abbina alla perfezione con il tema dell’edizione. La rigenerazione. “E’ una parola che contiene al suo interno la parola azione, per spingere tutti a mobilitarsi a fare qualcosa per il futuro del pianeta. Parco Dora è il simbolo di rigenerazione sociale e culturale, passata da industria pesante a casa dell’agricoltura sostenibile” ha raccontato l’organizzatrice.


Lo Russo: "Torino capitale del cibo equo"

“Terra Madre consolida Torino come città capitale di un cibo giusto ed equo. Il tema scelto quest'anno è la rigenerazione: siamo in una stagione in cui l'intero sistema è andato in difficoltà, pertanto dobbiamo davvero ripensare il nostro modello di sviluppo che non vuol dire guardare indietro ma avanti” è il messaggio lasciato da Stefano Lo Russo, sindaco di Torino. “Essere capaci di adattarci al cambiamento e nel frattempo rispettare l'ambiente è la priorità, il messaggio filosofico e anche un po' politico che esce da questa iniziativa” ha ribadito il primo cittadino.

Cirio: "Un appuntamento che si rinnova"

Parole in linea con quelle del governatore del Piemonte, Alberto Cirio: “Terra Madre non è una fiera che inizia e finisce, ma una cultura che si celebra in questi giorni e dura per sempre. Aiuta il Piemonte a promuoversi come capitale di un cibo equo, giusto e buono”.

Il cibo autentico, vero e sostenibile fa muovere persone anche in termini turistici. Persone che alimentano un’economia in cui crediamo molto” ha concluso il presidente della Regione Piemonte.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium