/ I corsivi di Virginia

In Breve

domenica 27 novembre
venerdì 25 novembre
Tesa con un filo
(h. 10:15)
sabato 12 novembre
Immersi nel futuro
(h. 11:15)
domenica 06 novembre
La sfida infinita
(h. 10:15)
mercoledì 02 novembre
domenica 30 ottobre
venerdì 28 ottobre
venerdì 07 ottobre
domenica 02 ottobre
lunedì 26 settembre

I corsivi di Virginia | 14 settembre 2022, 10:15

Nuovi propositi di bellezza

Massimiliano Giuliano racconta le ultime innovazioni nel campo della medicina estetica

Nuovi propositi di bellezza

L’appuntamento di elezione sulle nuove frontiere della medicina estetica è organizzato ogni anno a maggio nella Capitale dalla Società Italiana di Medicina Estetica (SIME).  

Ogni anno vengono presentati nuovi protocolli, prodotti sempre più innovativi, ma soprattutto diventa formativa la condivisione di esperienze fra gli specialisti in merito alle aspettative dei propri pazienti e i risultati a cui le procedure di medicina estetica possono arrivare per raggiungere il livello di soddisfazione richiesto. 

Lo scopo più ampio della medicina estetica non è solo la soluzione dei difetti estetici, ma è quello di stimolare in maniera preventiva e di ripristinare nel tempo l’armonia dei volumi del volto e del corpo. Devo sempre sottolineare che non esiste una buona medicina estetica senza un progetto o meglio check up preventivo fatto dallo specialista sulla paziente, in base alle proprie caratteristiche anatomiche, espressive, del derma e della sua personalità. 

I medici estetici in queste visite sono chiamati non solo a svolgere un ruolo di educatori su come gestire la propria immagine, ma anche di screening perché possono scoprire melanomi o altri tumori della pelle oppure problemi di circolazione negli arti inferiori e rimandarla immediatamente agli specialisti del caso. È fondamentale che il medico estetico a cui ci si rivolge esegua un attento esame del paziente, abbia un serio percorso formativo, conosca le terapie da utilizzare, sia continuamente aggiornato e formato per utilizzare i macchinari e i laser in suo possesso. 

Ci rivolgiamo, per conoscere le innovazioni di questo settore, al dott. Massimiliano Giuliano, medico estetico, in continua formazione come ama definirsi, con studio a Torino e Milano, per conoscere i principali trattamenti richiesti in questo anno post pandemia e ormai di uso quotidiano nei principali studi medici del settore. 

Dott. Giuliano, si è parlato di una nuova tossina botulinica liquida, già in uso da parte dei medici estetici. 

E’ la novità di quest’anno. Come tutti sanno, la tossina botulinica è una sostanza naturale prodotta dal batterio Clostridium Botulinum, che ha numerosi scopi terapeutici. Nella medicina estetica si usa principalmente per ridurre le rughe di espressione. Detto questo la nuova tossina ormai in commercio è una novità dal punto di vista farmacologico perché è già diluita e pronta all’uso evitando così errori di dosaggio nella preparazione. Inoltre ha un’azione molto rapida perché già dopo 24 ore si possono vedere risultati e dura fino a 6 mesi, quindi più potente rispetto a quelle che erano presenti nel mercato attuale. Voglio sottolineare che in ogni caso questi parametri devono essere letti in rapporto allo stile di vita della paziente. Mi spiego meglio: se una paziente è estremamente sportiva i risultati durano molto di meno rispetto ad una paziente che non fa ginnastica. Noi lo stiamo utilizzando da qualche mese con grandi soddisfazioni da parte dei pazienti e anche mia"

Si legge spesso in molte comunicazioni di medicina estetica la definizione “lifting liquido non chirurgico”. 

Ogni trattamento deve essere preceduto da un’attenta analisi dell’anatomia del volto e degli “aging trigger point”, cioè dei legamenti e delle aree del volto soggette a invecchiamento precoce, perché la nostra pelle non invecchia in modo uniforme. È importantissimo, dopo questa analisi, confrontarsi con le aspettative del paziente. Si ottengono grandi risultati con poche quantità di prodotto intervenendo in anticipo sulle zone critiche del proprio invecchiamento. Quando invece con l’invecchiamento in corso i legamenti tendono ad allungarsi e i tessuti a cadere, occorre usare filler come l’idrossiapatite di calcio che riesce a rimettere in tensione i legamenti. Quello che io voglio è dare un risultato naturale, poco invasivo e più economico se gestito con un programma personalizzato preservando così la bellezza nel tempo con piccole correzioni ultra soft, senza dare l’aspetto di un ringiovanimento forzato”.

Invece per le famose “punturine” per rivitalizzare il proprio viso? 

Presupposto di ogni trattamento di medicina estetica sono i peeling e i laser per mantenere i tessuti tonici e compatti. Solo così qualunque trattamento decidiamo di fare agirà su un tessuto sano. La biostimolazione è il futuro della medicina estetica per difendere la pelle dall’invecchiamento cutaneo e ridare elasticità, idratazione e compattezza. Tra le varie terapie ricordiamo il PRP (plasma ricco di piastrine) che funziona benissimo anche e soprattutto sulla ricrescita dei capelli e l’uso dei peptidi biomimetici (creati in laboratorio) con acido ialuronico, che sono ideali per la sintesi del collagene e per idratare il tessuto in profondità. Consistono in un ciclo di almeno 4 sedute di  piccole punturine con aghi sottilissimi di farmaci biostimolanti, sali minerali, amminoacidi, da eseguirsi 2 volte l’anno a seconda della specificità del paziente”. 

Dott. Giuliano, cosa si intende per medicina estetica rigenerativa? 

Da alcuni anni sono stati fatti grandi passi in questo settore perché stimola l’auto rigenerazione delle cellule di pelle e tessuti con micro iniezioni. Tra i trattamenti più frequenti possiamo parlare del lipofilling che utilizza le cellule adipose autologhe (del paziente stesso) per migliorare e ripristinare i volumi del viso e del corpo. Il grasso prelevato viene filtrato per estrarre le cellule adipose e le cellule staminali. Queste ultime vengono poi riniettate nelle zone del viso più svuotate. E’ un intervento sicuro, poco costoso rispetto all’uso dei filler per riempire una determinata zona e naturale perché la sostanza di riempimento è dello stesso paziente. Come consiglio finale ricordiamoci che la propria bellezza e il proprio stato di salute dipendono in gran parte dal nostro stile di vita. Senza un cambiamento di questo, tutto il resto viene vanificato in poco tempo”. 

Scrivici a media@morenews.it indicando nell’oggetto “I Corsivi di Virginia” oppure seguici sulla Rubrica I Corsivi di Virginia” su www.torinoggi.it, saremo felici di aprire un contatto diretto con te!

Virginia Sanchesi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium