/ Eventi

Eventi | 22 settembre 2022, 10:35

Da piazza San Carlo degli anni Quaranta ai giorni nostri: Torino riscopre il Ricamo di Lanzo

Appuntamento venerdì 23 alle 18 presso il Circolo dei Lettori con Cna Torino e la stilista Dang To Nga

modella in posa

Collezione moda ispirata al ricamo di Lanzo a 100 anni dalla sua ideazione

Una collezione moda ispirata al ricamo di Lanzo a 100 anni dalla sua ideazione: c'è un presente che affonda radici solide nel passato, ma che non per questo rinuncia a progettare il proprio futuro. 

Questo è "I fiori di Lanzo: la nuova vita dell’Arte Popolana Lanzese" che sarà presentata al Circolo dei lettori venerdì 23 settembre alle 18, con l'organizzazione di Cna Torino e la collaborazione del Comune di Lanzo. Dal ricamo su arazzo al design di moda, il percorso sarà illustrato, tra gli altri, anche dalla stilista italo-vietnamita Dang To Nga.

La stilista lavora nel settore Arte e Design da oltre 10 anni, collabora in Italia – dove ha perfezionato i suoi studi in architettura - con diverse aziende produttrici di filati come designer e creatrice di moda. Attraverso il suo brand, Fioridiluna, disegna e realizza capi di moda rigorosamente fatti a mano, che si distinguono per l’unicità e la personalizzazione del prodotto. Ogni abito è un esemplare unico disegnato appositamente per il cliente, in modo da soddisfare le sue esigenze

estetiche in accordo con la sua personalità, con l’obiettivo di realizzare dei capi di abbigliamento veramente speciali, che siano espressione di sé, creatività e originalità. La tecnica è libera, prevalentemente a uncinetto con filati di lana e cotone, combinati con seta e tessuti pregiati. 

Il Ricamo di Lanzo o Arte Popolana Lanzese nasce invece un secolo fa a Lanzo Torinese su iniziativa di Elena Marsa Albert, ispirato al Ricamo ungherese che

era giunto a Torino attraverso la grandiosa Esposizione universale del 1911. Tre donne si alternano in questi cento anni nel tramandare ed evolvere questa tecnica di ricamo a tema floreale che consiste nella composizione di fiori e foglie realizzati all’uncinetto su tela: dopo la fondatrice, Elena Mars, arriva Ester Borla Fornata negli anni ’70 (a lei è dedicato oggi il Museo tessile di Lanzo Torinese che custodisce i preziosi arazzi e tessuti per l’arredo casa nati dagli anni Venti del Novecento agli anni Novanta. 

Per Torino è un vero e proprio ritorno alle origini perchè fino agli anni Quaranta in piazza San Carlo venivano venduti i migliori lavori dell’Arte Popolana Lanzese, selezionati da Elena Mars Albert.

M.Sci

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium