/ Cronaca

Cronaca | 24 settembre 2022, 17:17

Omicidio di Ara Fatmir, fermate altre due persone: l'accusa è di concorso in omicidio

Nei giorni scorsi era già stato fermato Osella Ghena, provvedimento poi convalidato dal Gip

tribunale di Ivrea

Due persone sono state interrogate e poi fermate dalla procura di Ivrea per l'omicidio di Ara Fatmir

Altre due persone finiscono nei guai per l'omicidio di Ara Fatmir, il cui cadavere era stato ritrovato lo scorso 3 settembre nei campi del Canavese. Si tratta di due italiani: un uomo di 30 anni, disoccupato e incensurato e di una donna italiana di 44 anni, anche lei disoccupata e incensurata, 

I due indagati sono stati sentiti a lungo dai carabinieri nella giornata di venerdì e quindi sono stati portati negli uffici della Procura di Ivrea dal pubblico ministero Elena Parato per proseguire con gli interrogatori durante la notte e il giorno successivo. L'accusa, nei loro confronti, è di concorso in omicidio premeditato.

Già pochi giorni dopo il ritrovamento del cadavere della vittima, gli inquirenti avevano fermato Davide Giuseppe Osella Ghena, che ha ammesso il suo coinvolgimento nel delitto. Si attende nei prossimi giorni l'udienza di convalida per i due nuovi provvedimenti di fermo, mentre le indagini proseguono per chiarire ulteriori aspetti della vicenda.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium