/ Attualità

Attualità | 05 ottobre 2022, 20:04

Bullizzato perché depresso, Bellavia lascia il GF Vip. Torino sabato accende un faro sulle malattie mentali

Tra i giovani aumentano (+30%) autolesionismo e depressione, così come bulimia e anoressia (+70%)

Bullizzato perché depresso, Bellavia lascia il GF Vip. Torino sabato accende un faro sulle malattie mentali

Marco Bellavia. Da giorni il nome dell'ex conduttore di Bim bum bam rimbalza sui social, dopo la sua decisione di uscire dal Grande Fratello Vip perché bullizzato a causa della sua depressione. Una situazione che ha squarciato in parte il velo sui disturbi mentali, che saranno al centro di una giornata promossa dall'associazione Pre.Zio.Sa e le Asl di Torino e provincia.

Appuntamento in piazza Castello

L'appuntamento è per sabato in piazza Castello, dove dalle 9.30 sono previsti incontri ed eventi informativi sui servizi sanitari, sulle patologie mentali e come affrontare il tema della prevenzione. Spesso chi soffre di disturbi come depressione e bipolarismo viene condannato socialmente, con conseguente colpevolizzazione e isolamento. 

"Il problema sono ancora i sani"

A sottolinearlo anche Enrico Zanalda, direttore del dipartimento di Salute Mentale dell'Asl To 3 e presidente della Società italiana di psichiatria. "Un concorrente - ha sottolineato - del GF Vip si è autoeliminato dopo che gli altri lo hanno sbeffeggiato perchè soffre di depressione. È vergognoso e conferma che il problema sono ancora i sani". 

Aumentano i malati

Così il 7 ottobre in piazza Castello si parlerà di come prevenire le dipendenze (ore 11), ma anche di problemi che affliggono i giovani come i disturbi alimentari e dell'umore (ore 12). Problemi ancora più sentiti dopo il Covid e il conflitto ucraino. "La salute mentale degli italiani - hanno sottolineato Zanalda e Giuseppe Ducci, portavoce del Coordinamento nazionale dei Direttori dei DSM italiani - è stata travolta da guerra e pandemia, che hanno moltiplicato esponenzialmente il disagio psichico; fra ‘pericolo clinico’ e grave incertezza sociale, assistiamo a un aumento di patologie psichiatriche gravi (+30% negli adolescenti di disregolazione emotivo-affettiva, autolesionismo, violenza, uso di sostanze, depressione, e + 70% di disturbi del comportamento alimentare nei minori) e all’aumento delle persone bisognose di cure, dei migranti forzati, dell’abuso di sostanze, dalla cannabis alla cocaina”.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium